Ftse Mib: importante resistenza in area 24.000 punti

A
A
A
Avatar di Pietro Di Lorenzo 27 Gennaio 2020 | 08:45

Il FtseMib ha disegnato una candela white opening Marubozu che si riporta ancora a contatto con la resistenza granitica in area 24.000 punti che per diverse volte nelle ultime settimane si oppone alla salita dei prezzi.
L’indice archivia la prima settimana in rosso del 2020  (-0.71%) sui timori che l’epidemia di Coronavirus posso rapidamente spostarsi al di fuori della Cina. Sul mercato italiano le incertezze sono anche legate all’esito delle elezioni regionali in Emilia. Bonaccini si conferma governatore e questo dovrebbe tranquillizzare i mercati.

Operativamente abbiamo un titolo in portafoglio che è sui massimi assoluti; per riempire ulteriormente il portafoglio attendiamo l’esito della battaglia con la resistenza dei 24.000 punti.

Segnaliamo fra le idee di trading:

Poste Italiane torna al centro dell’interesse del mercato, disegnando una Long white con volumi (i più elevati dal 6 novembre). Possibile un ulteriore allungo verso 11 euro.

Atlantia mostra una inversione della forza relativa apprezzandosi del 3.49% nelle ultime 5 sedute. I prezzi testano la trendline ribassista scaturente dai massimi del 6 settembre: il superamento di questo livello, fornirà un solido segnale di inversione.

Ferrari consolida sotto la resistenza passante in area 158 uero. Una chiusura superiore a questo livello, fornirà un significativo segnale di continuazione rialzista.

Ci attendiamo volatilità su Juventus FC dopo la sconfitta in campionato. Monitoriamo il supporto in area 1.2 euro.

Saipem  prosegue la violenta discesa lasciando sul terreno il 6.9% nelle ultime 5 sedute. Il motivo di questa discesa lo abbiamo spiegato in questo articolo.

A cura di www.sostrader.it

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati: eventuali ribassi saranno limitati al breve termine

Borse internazionali, lo scenario tecnico della settimana

Mercati: guai a volere anticipare eventuali ribassi dei listini

NEWSLETTER
Iscriviti
X