Svizzera, bilancia commerciale da record

A
A
A
Avatar di Stefano Fossati 28 Gennaio 2020 | 13:30

Il 2019 è stato un anno positivo per il commercio estero elvetico: stando a una nota diffusa martedì l’Amministrazione federale delle dogane, riportata sul sito della Rsi, la bilancia commerciale ha chiuso con una nuova eccedenza record di 37,3 miliardi di franchi (circa 35 miliardi di euro), rispetto ai 31,4 miliardi registrati nel 2018.

Le esportazioni sono aumentate del 3,9% a 242,3 miliardi di franchi, mentre le importazioni sono salite dell’1,6% a 205 miliardi di franchi (192 miliardi di euro). Un grande contributo è arrivato dal settore chimico-farmaceutico, le cui vendite all’estero sono progredite di circa il 10% a 114,6 miliardi di franchi e che ha generato da solo un surplus di 61,9 miliardi, nonostante dal gennaio 2019 alcuni laboratori elvetici evitino il transito dalla Svizzera di alcuni prodotti elaborati fuori dai confini nazionali e destinati al mercato mondiale. L’Afd ritiene che l’impatto di questa manovra a livello finanziario abbia raggiunto i cinque miliardi di franchi lo scorso anno.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Cina, crescono surplus commerciale ed export di alluminio

Svizzera, Bilancia commerciale positiva

Usa, delude il Pil ma il mercato aspetta il discorso di Trump

NEWSLETTER
Iscriviti
X