CFA Society Italy, ecco le principali evidenze dell’outlook per quest’anno

A
A
A
Avatar di Gianluigi Raimondi 30 Gennaio 2020 | 11:45

CFA Society Italy, la primaria associazione no profit di riferimento in Italia per i professionisti della finanza con qualifica di Chartered Financial Analyst® (CFA), ha inaugurato di recente il 2020 con i Forecast Dinner, i tradizionali eventi annuali per presentare l’outlook 2020. Ecco di seguito le principali evidenze emerse durante un evento organizzato della Cfa Society a Roma.

Macro

Le economie globali sono previste crescere moderatamente per il 2020 sebbene per alcuni vi è la possibilità di un’accelerazione delle economie europee trainata dagli stimoli fiscali. I principali rischi sono ancora da trovare nella trade war che potrebbe acuirsi con l’avvicinarsi delle elezioni americane. Gli strategist risultano meno concordi sulle aspettative di politica monetaria dove per alcuni vi è la possibilità di due tagli per la FED, mentre per altri, l’effetto complessivo della politica monetaria è previsto meno accomodante rispetto al 2019.

Fixed income

I mercati obbligazionari risultano relativamente cari per la maggior parte degli stategist soprattutto sulla componente governativa core europa mentre i treasury americani e la periferia europea rimangono attraente per alcuni. Il panel è mediamente neutrale sul credito IG mentre non vi sono visioni molto diverse sulla componente HY che per alcuni mostra segni di debolezza mentre per altri rappresenta uno delle top pick per l’anno.

Equity

Il consensus sui mercati azionari risulta positivo per tutti gli asset manager coinvolti. In termini di allocazione settoriale e geografica gli strategist mostrano previsioni particolarmente distanti. Sebbene i mercati americani sono considerati mediamente cari, è possibile trovare valore in alcuni settori tanto che per qualcuno rappresentano la top pick per il 2020. L’Europa è generalmente preferita insieme ai mercati emergenti che dovrebbero beneficiare dai risultati ottenuti dall’accordo di Phase1. Il dollaro è previsto in leggero indebolimento verso il dollaro.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Investimenti: il Cfa Sentiment Index torna sui massimi del 2016

Mercati, Cfa Italy Sentiment Index al top storico

Cfa Research Challenge 2021, al via la nuova edizione con l’analisi finanziaria di Erg

NEWSLETTER
Iscriviti
X