Hedge, deflussi in calo

A
A
A
di Giacomo Berdini 9 Dicembre 2009 | 11:30
Lipper ha calcolato i deflussi su base trimestrale per il settore dell’hedge fund, rivelando una riduzione delle uscite dell’87% rispetto al trimestre precedente.

L’industria dell’Hedge Fund ha registrato un assottigliamento dei deflussi netti nel terzo trimestre del 2009, con il patrimonio in crescita del 7,39%. Questi i dati pubblicati da Lipper, del gruppo Thomson Reuters, che rivelano un ammontare dei deflussi a quota 6,16 miliardi di dollari, in forte calo rispetto al secondo trimestre del 2009.

Le uscite dello scorso quarter ammontavano infatti a 45,74 miliardi di dollari, una quota dell’87% più severa di quanto non sia poi stata nel terzo trimestre del 2009.
I deflussi netti, nello stesso periodo dell’anno precedente, ammontavano a ben 314,56 miliardi, il dato peggiore mai registrato dal settore sin dal primo trimestre del 1994.
Le modeste uscite registrate nel terzo quarter dell’anno corrente, combinate con le solide performance dei fondi sulla scia dell’andamento positivo dei mercati, hanno prodotto un incremento globale dell’asset del mercato hedge dai 121 miliardi di dollari della fine di giugno a 129 miliardi al termine di settembre.

I deflussi netti del settore nel periodo compreso tra gennaio e settembre del 2009 ammontano al 13,86% della ricchezza totale calcolata all’inizio dell’anno, mentre ammontava all’11,43% quella registrata nel quarto trimestre del 2008, con una media invece del 13,35% per i primi sei mesi del 2009.

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Brexit: accordo tra Ue e Gran Bretagna può far rimbalzare la sterlina

Creval in rialzo a Piazza Affari, assemblea per rinnovo Cda si avvicina

Risparmio gestito: fondi hedge italiani non sono così speculativi

NEWSLETTER
Iscriviti
X