Lapo Elkann lancia “I Spirit”, la vodka made in Italy

A
A
A
Avatar di Redazione 10 Dicembre 2009 | 10:30
Lapo Elkann si lancia in una nuova avventura imprenditoriale: I Spirit, una vodka made in Italy racchiusa in una bottiglia dal design minimal e pensata per abbinarsi ai prodotti mediterranei.

 L’irrequieto rampollo Agnelli ha creato la sua nuova vodka – presentata il 25 novembre al centro filologico di via Clerici, a Milano – in collaborazione con Arrigo Cipriani, proprietario del famoso Harry’s bar di Venezia, Marco Fantinel, produttore friulano di vino, e Francesco Consulich, imprenditore esperto di enologia. L’idea di “italianizzare” un prodotto tipicamente russo, ha raccontato Lapo, è nata rispolverando le vecchie carte di Giusppe Cipriani, padre di Arrigo e fondatore dell’Harry’s Bar, che già nel 1930 serviva la sua vodka artigianale a Hemingway e Churchill.
“Il progetto di design che abbiamo studiato per la bottiglia di ‘I Spirit’ segue uno stile semplice e trasparente, in grado di valorizzare la preziosità del liquido cristallino”, ha spiegato Lapo. La grafica, firmata Independent Idea, è in bianco e nero, decorata con una goccia incisa sul vetro.

Questo e altri articoli li puoi trovare su Soldi,
in edicola in questi giorni

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Le 5 migliori app per il personal business

I vip scomparsi che guadagnano di più

Per BMPS l’offerta è “garantita”

L’Oreal, si allunga la lista dei beneficiati da madame Bettencourt

Hedge, nel 2010 gli operatori torneranno a raccogliere

Le banche temono il cartellino rosso

Performance a due cifre per i gestori

Tempi lunghi per le obbligazioni

Fondi: solo uno doppia il benchmark

Un modello anti-crisi

Il Maltese falcon alla fondatrice di Ikos

Si riaccendono gli spot sulle dismissioni di Stato

Il pretesto che tutti aspettavano

New York Appartamento di Lloyd Blankfein in vendita per 13,5 mln di dollari

Nel mirino c’è l’Europa

Quanto vale il bene rimpatriato

Come sarà la nuova “Anima”

Con un solo gestore

La sterlina perde il suo appeal Bond people sempre più delusi

È necessaria una scelta di campo chiara come quella di Poste Italiane

Bombe rosa sul 2010

La crisi e la regolamentazione

Trust o non trust?

Fondi pensione, gli operatori ci credono

Stessa arroganza, stessi bonus, stessa finanza. Dubai insegna

Un vantaggio per gli investitori

US Small cap per sovraperformare i mercati

Dietro l’andamento dell’oro lo StreetTraks Gold Shares

Fideuram, l’Ipo piace di più

Sedex-Etc, una faccia una razza

In arrivo una nuova trappola per la liquidità delle banche?

Anche BancoPosta non potrà evitarla

Arriva la ripresa. Ma è jobless

Ti può anche interessare

La gufata del venerdì: la Lagarde si auto-gufa

La nuova presidente della Bce ha scelto la figura del gufo come immagine per identificare l’inizio ...

Btp, rendimenti ai minimi

I rendimenti dei Btp decennali sono ai minimi da ottobre 2016, all’1,55% contro il 2,74% toccato i ...

Italia, boom del crowdinvesting

Agli italiani piace sempre di più il crowdinvesting, sia sottoforma di “equity crowdfunding”, v ...

NEWSLETTER
Iscriviti
X