Criptovalute, la Svezia testa la prima moneta digitale di Stato

A
A
A
di Stefano Fossati 21 Febbraio 2020 | 15:30

La Svezia potrebbe essere il primo Stato europeo a emettere la propria valuta digitale. La Riksbank, la banca centrale svedese, ha annunciato l’avvio di un progetto pilota con Accenture, allo scopo di implementare le soluzioni tecniche per lo sviluppo della criptovaluta di Stato.

Come riporta The Cryptonomist, l’e-krona (basata tecnicamente su Dlt) dovrebbe essere complementare alla moneta tradizionale. Al momento, tuttavia, Riksbank sottolinea che nessuna decisione è ancora stata presa sul possibile lancio della criptomoneta, i cui test sono previsti fino al febbraio 2021 con la possibilità di eventuali estensioni.

Nel corso della sperimentazione saranno simulate diverse tipologie di utenti, dal comune cittadino alla banca, che gestiranno l’e-krona attarverso un wallet digitale e la utilizzeranno con un’app mobile per effettuare pagamenti, depositi e prelievi.

La Svezia non è l’unico Stato a ipotizzare l’adozione di una criptovaluta di Stato. La Cina potrebbe emettere la sua Cbdc (Central Bank’s Digital Currency) già entro il 2020, mentre negli Usa la Fed sta valutando l’ipotesi di dollaro digitale e anche la Banca Centrale Europea starebbe considerando una simile possibilità.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Digital yuan ed e-Krona: le rivoluzioni valutarie di Cina e Svezia

NEWSLETTER
Iscriviti
X