Coronavirus, opportunità d’investimento come le altre epidemie?

A
A
A
di Stefano Fossati 25 Febbraio 2020 | 14:30

L’allarme per l’epidemia di coronavirus può rappresentare un’occasione di investimento? Lunedì l’indice Ftse Mib ha perso oltre il 5%, portando i prezzi di molti titoli a livelli decisamente interessanti: ma quali sono le prospettive future a breve e medio termine per i mercati azionari?

Una indicazione può venire dall’analisi dell’andamento dell’indice Msci World, dal quale emerge come, all’indomani dei ribassi determinati dai timori per le epidemie registrate negli ultimi vent’anni, i mercati hanno reagito quasi sempre con rimbalzi più o meno sostanziosi. L’esempio più citato, anche per le indubbie analogie con il coronavirus, è quello della Sars dell’aprile 2003: un mese dopo, l’indice Msci World aveva segnato una crescita dell’8,64%, per poi toccare un +21,51% a sei mesi a ottobre.

Il rimbalzo più evidente è quello seguito al ribasso determinato dall’emergenza legata alla febbre suina, nell’aprile 2009: +10,90% in un mese, quasi +40% in sei mesi. Uniche eccezioni nel medio periodo, dal 2003 a oggi, sono state quelle della Zika (gennaio 2016, con il Msci World calato dello 0,57% in un semestre) e dell’Ebola (marzo 2014, Msci World a -3,49% sei mesi dopo).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Investimenti, ecco perchè il mercato azionario non teme la variante Delta

Bce, Lagarde: “E’ ancora necessario ‘schermare’ l’economia”

Il 2021 potrebbe essere l’inizio della fine di una crisi senza precedenti

NEWSLETTER
Iscriviti
X