Clabo: continua la revisione al ribasso di ricavi e margini. L’analisi di Market Insight

A
A
A
di Gianluigi Raimondi 3 Marzo 2020 | 10:00

Clabo ha anticipato i dati relativi alle vendite nette consolidate 2019, pari a 49,3 milioni (+11%) rispetto ai 50,5 milioni comunicati lo scorso novembre dopo la revisione al ribasso. Limate anche le stime dell’Ebitda, atteso ora nel range di 6,5 – 7,2 milioni rispetto ai precedenti 8,3 milioni. E tutto ciò si riflette sull’Ebitda margin, sceso in un range stimato fra l’11,9% ed 13,2% rispetto al 13,7% del 2018. Revisione al ribasso anche per le stime relative al 2020: vendite tagliate da 67 a 57 milioni con Ebitda ridotto da 9,7 a 8,7 milioni. Scenari di incertezza di fronte ai quali “La società non ritiene utile, allo stato, elaborare e comunicare un nuovo piano industriale per gli anni 2021 e 2022”. Ecco di seguito l’analisi di Market Insight.

    1. Modello di Business
    2. Ultimi avvenimenti
    3. Conto economico
    4. Breakdown Ricavi
    5. Stato Patrimoniale
    6. Ratio
    7. Outlook
    8. Punti di forza
    9. Punti di debolezza
    10. Opportunità
    11. Minacce
    12. Borsa

Modello di Business

Clabo opera nel settore della produzione e commercializzazione di vetrine espositive professionali per gelaterie, pasticcerie, bar, caffetterie e hotel. Con oltre 20 brevetti legati alle tecnologie della conservazione e della “catena del freddo”, il gruppo offre una gamma di prodotti composta da oltre 1.100 modelli caratterizzati dallo stile nel design e tecnologia, declinabili in più versioni grazie alle numerose combinazioni fra allestimenti, accessori e colori. Opera sul mercato con i brand Orion (marchio storico), Artic, FB, Bocchini, Easy Best e Howard McCray (HMC), marchio storico statunitense acquisito nel 2018, ed è presente in USA, Cina e Brasile. Il gruppo distribuisce i propri prodotti attraverso una rete di rivenditori selezionati ed agenti che rappresentano i diversi marchi.

Per continuare a leggere clicca qui.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati, obbligazioni: un pieno d’emissioni

Mercati, commodity: il rame resta l’osservato speciale

Obbligazioni: nuove emissioni sotto il segno del green

NEWSLETTER
Iscriviti
X