Poste Italiane in controtendenza a Piazza Affari. Ecco le ragioni e i target

A
A
A
di Gianluigi Raimondi 6 Marzo 2020 | 10:30

Poste Italiane prova a rimbalzare in controtendenza con Piazza Affari dopo i risultati del 2019 (in cui si rileva che l’Ebit normalizzato nel quarto trimestre è sceso a 477 da 490 milioni di euro) e la propone un dividendo di 0,463 euro che spinge il dividend yield attuale a 4,89%. Inoltre, secondo indiscrezioni stampa, la situazione di emergenza legata al Coronavirus porterà probabilmente alla conferma dei vertici della società a partecipazione pubblica.

I prossimi obiettivi tecnici di Poste Italiane

Dal punto di vista operativo il titolo potrebbe completare la formazione di un doppio minimo in area 9,13/9,18 euro, una figiura tecnica che in genere anticipa lo sviluppo di un uptrend. In quest’ottica i prossimi obiettivi del titolo sono individuabili prima in zona 9,90/10,00 euro e poi a quota 10,40, dove ora transitano le medie mobili a 21 e 50 giorni. Stop loss da posizionare a 9,13.

Le raccomandazioni degli analisti su Poste Italiane

Banca Imi valuta oggi add il titolo con target price di 10,30 euro mentre Mediobanca assegna a Poste un outperform con prezzo obiettivo di 12 euro.

Il trend di Poste Italiane nel medio termine a Piazza Affari

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Enel tenta un rimbalzo da supporto statico. I prossimi target

Tenaris richiude il gap aperto lo scorso marzo. I prossimi target

Piaggio al test della resistenza statica di lungo termine

NEWSLETTER
Iscriviti
X