Consob vieta la vendita allo scoperto su 85 azioni italiane

A
A
A
di Finanza Operativa 13 Marzo 2020 | 08:08

La Consob ha deliberato, ieri in tarda serata, di vietare temporaneamente le vendite allo scoperto su 85 titoli azionari italiani. Il divieto è valido per l’intera giornata di oggi. Un provvedimento quantomeno tardivo, a nostro giudizio, visto la perdita di ben 5.885 punti per il l’indice Ftse Mib dall’apertura di lunedì 9 marzo, data dell’entrata in vigore del primo seriamente restrittivo decreto coronavirus con effetti facilmente presumibili sui mercati.

Comunque, la decisione, che non ha precedenti per l’ampiezza dei titoli coinvolti, è stata adottata in applicazione del regolamento Ue del 2012 in materia di Short Selling, tenuto conto della variazione di prezzo registrata dai titoli nella seduta di ieri, superiore alle soglie previste dal citato regolamento.

Un’analoga decisione è stata adottata dall’authority spagnola per i titoli della Borsa di Madrid.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Risparmio, Consob lancia l’allarme sul fintech e cripto

Consob e Bankitalia: attenzione alle cripto

Consob, la consulenza fa sempre discutere

NEWSLETTER
Iscriviti
X