Risparmio – Gli italiani lontano dal mercato equity

A
A
A
di Redazione 29 Dicembre 2009 | 10:00
Secondo l’indagine compiuta da Soldi Sette di Altroconsumo gli italiani preferiscono investire nel mercato obbligazionario. Ancora poca fiducia nel mercato azionario.

Risparmiatori alla ricerca di più sicurezza: minor voglia di investire in azioni, mentre il maggior desiderio è per le obbligazioni. E’ ciò che emerge dall’analisi dei risultati della rilevazione di dicembre 2009 dell’indice di Soldi Sette, realizzata da Altroconsumo.

L’indice, che oscilla tra un minimo di 0, lo scenario più cupo in assoluto, a un massimo di 200, indice di sfrenata euforia, si è attestato nell’ultima rilevazione a quota 102,2, ancora in zona ottimista ma in calo rispetto a settembre (indice a 112,9). Non sorprende quindi, vista la situazione, la minor voglia di investire in azioni (indice da 105,6 a 101,5) e il maggior desiderio di obbligazioni (da 102,3 a 106,5).

A tal proposito – commenta Vincenzo Somma, direttore di Soldi Sette – escludiamo altre contrazioni dell’economia e riteniamo che la ripresa sarà solo lenta e graduale. A rallentarla ci sarà la disoccupazione, ancora in crescita, e gli sforzi per rientrare dai deficit pubblici esplosi per contenere i danni della crisi. Tutto questo se all’orizzonte non ci saranno altri casi come quelli di Dubai e della Grecia che potrebbero scompaginare le carte.

La rilevazione dell’Indice di Soldi Sette è effettuata trimestralmente, attraverso un campione di risparmiatori, intervistati telefonicamente sulle aspettative di evoluzione della propria situazione finanziaria nei dodici mesi successivi.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

IWBank, doppia scissione sulla strada della Sim. Prima Fideuram Ispb, poi Intesa

Asset allocation: opportunità nel settore delle infrastrutture

Mercati: focus sul Giappone

NEWSLETTER
Iscriviti
X