Azioni italiane, in un mercato “irrazionale” ecco i titoli da monitorare

A
A
A
Avatar di Pietro Di Lorenzo 16 Marzo 2020 | 08:45

Il FtseMib ha disegnato una candela white opening marubozu con lunga upper shadow che fotografa una seduta partita sui minimi e in cui abbiamo assistito a una violentissima accelerazione partita venerdì scorso poco dopo le 10 che ha portato il mercato intorno al +17%. Successivamente sono scattate le prese di profitto che hanno rimangiato circa metà del guadagno.

Siamo evidentemente di fronte a un mercato del tutto irrazionale in cui un ora prima ci si strappa di mano le azioni a qualsiasi presso e un ora dopo le si vende al meglio. In questo contesto è certamente preferibile il trading intraday in quanto può generare risultati straordinari grazie all’elevata volatilità, come è spiegato in questo articolo.

Il tema della prossima settimana sarà la reazione dei principali paesi all’epidemia del Covid-19. L’Italia è stata ahinoi antesignana nell’applicare norme stringenti per limitare l’epidemia. Adesso toccherà agli altri paesi che forse tardivamente si stanno affrettando a contrastare il virus.

Operativamente siamo riusciti a schivare il sell off di questa settimana grazie a un atteggiamento prudente per cui abbiamo salvaguardato il 100% della liquidità in portafoglio. Attendiamo un consolidamento per individuare un punto di ingresso a basso rischio. Magari entreremo un po in ritardo rispetto ai minimi ma certamente con una volatilità più contenuta ergo meno rischi.

Tra i titoli interessanti in ottica di breve termine, segnaliamo fra le idee di trading:

Beper  che disegna un enorme hammer che potrebbe anticipare una ulteriore reazione degli acquirenti.

Eni perde esattamente metà del proprio valore (-50.09%) da inizio anno. Da questi livelli ha senso cominciare un accumulo ben pianificato.

Discorso analogo per Mediobanca che è il peggior titolo bancario del 2020 lasciando sul terreno il 47.24%. Possibile iniziare a compricchiare da questi livelli se si ha pazienza e dunque un orizzonte temporale lungo.

Ci attendiamo grande volatilità su Diasorin impegnata nella sperimentazione del nuovo test rapido per il Covid 19. Questo elemento potrebbe dare grande boost ai prezzi.

Ascopiave è uno dei pochi titoli che riesce a realizzare una chiusura forte. Possibile quindi assistere a un rimbalzo nelle prossime sedute.

A cura di Pietro di Lorenzowww.sostrader.it

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati: eventuali ribassi saranno limitati al breve termine

Borse internazionali, lo scenario tecnico della settimana

Mercati: guai a volere anticipare eventuali ribassi dei listini

NEWSLETTER
Iscriviti
X