Rize Etf, quattro nuove società nell’Etf sulla cannabis medica Flwr

A
A
A
di Stefano Fossati 20 Marzo 2020 | 13:00

Rize Etf, il primo emittente europeo dedicato a Etf tematici, ha compiuto un’operazione di rebalance del suo Global Medical Cannabis Etf, che è scambiato nella London Stock Exchange (Lse) e nella Frankfurt Stock Exchenge (Xetra) e che è in attesa di essere reso disponibile anche su Borsa Italiana. A seguito del rebalance, Flwr resta l’Etf sulla cannabis terapeutica con più liquidità e più diversificato d’Europa.

Rize Medical Cannabis and Life Sciences Ucits Etf (Flwr) aggiunge quattro nuove aziende ai titoli del paniere, raggiungendo quota 27 compagnie. In particolare, le quattro nuove compagnie che saranno inserite nell’Etf avranno un peso complessivo del 5%.

Ecofibre (Australian Stock Exchange: EOF) – Canapa e derivati
Ecofibre è un’impresa leader del mercato australiano che opera nel settore delle tecnologie connesse alla canapa e fornisce soluzioni innovative che affrontano le problematiche emergenti connesse alla salute e alla sostenibilità delle risorse. Le attività principali di questa compagnia sono la coltivazione, il processo e la distribuzione di prodotti a base di canapa. Il suo marchio di vendita al dettaglio, Ananda, opera nel settore della salute e del benessere.

Little Green Pharma (Australian Stock Exchange: LGP) – Biotecnologie/Farmaceutico
Little Green Pharma è stata la prima azienda australiana a ottenere la produzione di prodotti terapeutici a base di cannabis coltivata in loco. Nata nel 2016 come compagnia privata di Perth, nell’Australia occidentale, rifornisce i pazienti con prodotti a base di cannabis terapeutica da agosto 2018. La compagnia segue un’attività integrata verticalmente nel business della cannabis terapeutica, che comprende coltivazione, produzione, ricerca e sviluppo, manifattura e distribuzione dei suoi prodotti.

Perrigo (NYSE: PRGO) – Big Pharma
Perrigo, l’azienda produttrice di farmaci da banco più grande al mondo, attraverso la sua recente partnership con la principale compagnia israeliana nel settore della cannabis terapeutica, Bol Pharma, ha creato il primo incubatore supportato dal governo sulla cannabis terapeutica di Israele. La compagnia sta investendo milioni di sicli in un piano che prevede che sei aziende con tecnologia innovativa nel campo della cannabis medica siano ammesse ogni anno nell’incubatore. Questo rappresenta una mossa audace da parte del Ministero della Salute e della sua Unità per la Cannabis Terapeutica per dare all’industria dei cannabinoidi a scopi medici una grande spinta e un vantaggio competitive globale. Infatti, la cannabis terapeutica ha una storia molto lunga nello stato di Israele; ad esempio, il delta-9-tetraidrocannabinolo o Thc, la componente psicoattiva della cannabis, fu isolato per la prima volta nel 1964 dagli scienziati israeliani Raphael Mechoulam, del Centro della Ricerca sul Dolore dell’Università Ebraica di Gerusalemme, e Yechiel Gaoni dell’Istituto Weizmann.

GrowGeneration Corp (Nasdaq: GRWG) – Tecnologie e furniture agricole
GrowGeneration è il più grande agente nel campo delle coltivazioni idroponiche del Nord America.2 La società è leader di mercato e distributore di sostanze nutritive, substrati di coltivazione, illuminazione avanzata per interni e serre, sistemi di ventilazione e accessori per il giardinaggio idroponico. Possiede una catena di 25 negozi/centri servizi, incluso un negozio e-commerce online, e opera in 10 stati diversi tra Stati Uniti e Canada. Nel novembre 2019, la compagnia è stata “promossa” ed è passata da essere listata nel mercato Otc direttamente al Nasdaq Stock Exchange, evento che l’ha resa adatta per essere inclusa nel nostro Etf.

Flwr è attualmente l’Etf incentrato sulla cannabis terapeutica più economico disponibile sul mercato europeo e, a differenza dei competitor europei, fornisce agli investitori un’esposizione completa e globale sulle opportunità presenti in questo settore.

“Flwr offre agli investitori europei la possibilità di prendere parte alla crescita delle compagnie operanti nel settore farmaceutico e delle biotecnologie, non soltanto in Nord America, che agiscono per sviluppare farmaci innovative derivanti dalle coltivazioni di cannabis. Il mercato continua ad espandersi rapidamente, spinto dalle condizioni favorevoli portare da legislazioni favorevoli, accettazione della società e benefici medicinali riconosciuti”, spiega Rahul Bhushan, Co-Founder at Rize Etf.

“Secondo la nostra opinione un Etf correlato a questa grande opportunità di investimento deve rimanere dinamico e in grado di inglobare le compagnie che stanno strategicamente riadattando le loro attività per trarre vantaggio delle possibilità di guadagno che la cannabis offre. Noi assicuriamo questo livello di reattività in virtù delle ricerche sul mercato azionario e dell’intelligence di mercato da parte dei nostri partner specializzati in New Frontier Data, che supportano questo Etf”, aggiunge Emanuela Salvade, Head of Italian speaking regions at Rize Etf.

Flwr è stato creato da Rize Etf in collaborazione con lo sviluppatore di indici Foxberry e l’intelligence di mercato New Frontier Data. L’Etf adotta anche un processo di selezione strutturato su più livelli per assicurarsi di escludere quelle imprese che sono in contrasto con le leggi locali e nazionali della nazione in cui operano e/o che sono direttamente implicate nella produzione e distribuzione di cannabis e derivati che contengono livelli di Thc e/o canapa superiori alla norma, destinati al mercato del consumo ricreativo.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X