Standard Ethics conferma il rating di Unicredit

A
A
A
Avatar di Stefano Fossati 25 Marzo 2020 | 13:30

Standard Ethics ha confermato il rating “EE+” a Unicredit. La banca fa parte dello SE Italian Index, dello SE Italian Banks Index, dello SE European Banks Index, dello SE European 100 Index e dello SE European Best in Class Index.

La banca italiana, secondo Standard Ethics, è una delle eccellenze europee in termini di sostenibilità. Si tratta di uno dei primi casi del settore bancario in cui la sostenibilità è stata correttamente interpretata come una dimensione sistemica ed è stata separata da altri approcci etici o di “responsabilità sociale” fondati sulla teoria degli stakeholder o su modelli gestionali “soggettivi”. Le sue policy sono infatti allineate alle indicazioni volontarie provenienti dall’Onu, dall’Ocse e dall’Unione Europea per tutti gli aspetti Esg (Environmental, Social and Governance).

“In questa fase di transizione – si legge in una nota di Standard Ethics – è però richiesto alle grandi imprese multinazionali che esse adottino non solo nelle proprie policy ma anche all’interno dei propri documenti di corporate governance dei richiami inequivocabili ai maggiori strumenti di sostenibilità. Nel caso specifico di Unicredit, si raccomanda fortemente la formale adozione – tra i principi ispiratori del codice etico – delle Linee Guida per le Imprese Multinazionali dell’Ocse e della Dichiarazione Universale dei diritti umani delle Nazioni Unite”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati, le intriganti correlazioni tra Esg, inflazione e commodity

Consulenti e investimenti Esg, i clienti apprezzano ma non vogliono costi extra

Investimenti sostenibili: tutti i perché di una scelta vincente

NEWSLETTER
Iscriviti
X