Venduto all’asta il ponte di Swinford privilegiato dal 1767

A
A
A
di Eliana Pelucchi 11 Gennaio 2010 | 13:30
Venduto per un milione di sterline il ponte di Swinford. Il viadotto in pietra…

…che attraversa il Tamigi nel contado dell’Oxfordshire, ad appena un’ora da Londra, è considerato una sorta di “paradiso fiscale”. Il ponte – che mette in comunicazione Oxford con la capitale – può contare infatti su un privilegio che risale al 1767. Vestigia signorile, il viadotto è stato edificato dal conte di Abingdon che ottenne il permesso di farlo costruire a sue spese a condizione di poter prelevare un pedaggio senza pagarvi le tasse. Il privilegio gli era stato garantito da una legge, ancora in vigore. Pochi spiccioli in apparenza: le tariffe del pedaggio vanno, infatti, da un minimo di 5 penny per le macchine e fino a un massimo di 50 per i camion. Ma se si calcola che circa quattro milioni di veicoli vi transitano ogni anno, il guadagno è presto e fatto. Quasi 190mila sterline ogni 12 mesi, fino ad ora privilegio di Allsop, la società che lo ha messo all’asta. «La vendita – racconta Neil Mackilligin, responsabile della trattativa – ha suscitato l’interesse dell’America, dell’Australia, dell’Europa e anche della Giamaica». Il ponte è stato aggiudicato per 1,08 milioni di sterline da un  compratore che ha chiesto di restare anonimo. «Un prezzo ragionevole» secondo Michael Hawley, rappresentate degli ex proprietari. La vendita aveva rilanciato la controversia sul pedaggio.

Trovi tutti gli approfondimenti
sul mondo della consulenza
su Advisor.
Tutti i mesi in edicola.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X