Titolo da monitorare – Iride

A
A
A
di Redazione 12 Gennaio 2010 | 08:34
Il nuovo anno non ha portato ad una svolta delle trattative in atto per la fusione tra Iride ed Enia.

I nodi da sciogliere prima che l’operazione venga conclusa rimangono gli stessi e vedono in prima linea il rapporto di concambio e la struttura di governance.

Gennaio dovrebbe essere il mese decisivo per la conclusione delle trattative ed entrambi i Gruppi continuano a proclamarsi formalmente favorevoli al raggiungimento di un’intesa.

Nelle dichiarazioni ad un importante quotidiano nazionale il sindaco di Genova, Marta Vincenzi, ha specificato che non è a favore di “una fusione purchessia, una fusione da fare a tutti i costi”.

Questa posizione di stallo ha generato una forte stabilità delle quotazioni del titolo Iride, la cui tendenza da questa estate è di tipo neutrale. Se le incertezze sull’operazione che dovrebbe portare alla creazione di una multiutility di carattere nazionale, dovessero causare un ritracciamento dei prezzi in area 1,26 si creerebbe il terreno fertile per una strategia di acquisto sulla debolezza.

L’obiettivo è quello del ritorno delle quotazioni a 1,40 euro, con una tappa intermedia a 1,34. Suggeriamo di chiudere la posizione se lo storno dovesse andare oltre il supporto a 1,20.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Forex: i target price di Goldman Sachs sui cambi principali

Forex, Euro Index in altalena prima di nuovo forte movimento direzionale

Il punto tecnico sul mercato Forex di Giovanni Maiani

NEWSLETTER
Iscriviti
X