Banche, verso il rinvio di dividendi e buyback: da Equita hold sui titoli

A
A
A
Avatar di Stefano Fossati 30 Marzo 2020 | 13:00

Banca d’Italia, accogliendo l’invito della Bce, ha esteso alle banche meno significative sottoposte alla sua supervisione diretta la Raccomandazione indirizzata dalla Bce alle banche significative. In particolare Banca d’Italia raccomanda a tutte le banche e gruppi bancari che, almeno fino al 1° ottobre 2020, non paghino dividendi, ivi inclusa la distribuzione di riserve, e non assumano alcun impegno irrevocabile per il pagamento di dividendi per gli esercizi finanziari 2019 e 2020; inoltre si astengano dai riacquisti di azioni miranti a remunerare gli azionisti.

Le banche che non ritengano di conformarsi alla raccomandazione sono tenute a spiegare le loro motivazioni. Bankitalia chiede un approccio prudente anche nelle politiche di remunerazione variabile.

La raccomandazione di Banca d’Italia sui dividendi è molto forte, sottolineano gli analisti di Equita, quindi gli asset gatherer con licenza bancaria hanno deciso di posticipare il pagamento almeno fino al 1° ottobre o potrebbero farlo, nonostante la forte solidità finanziaria, limitata esposizione al rischio di credito, e un modello di business diverso dalle banche tradizionali.

I dividendi annunciati a oggi dalle banche italiane

Finecobank: DPS 0,32 euro per azione (yield 3,9%) o 195 milioni (530 punti base CET1), CET1 18,1% a fine 2019.

Banca Generali: 1,85 euro per azione (yield 9,9%) o 214 milioni (550 punti base CET1), CET1 14,6% a fine 2019.

Banca Mediolanum: 0,55 euro per azione (yield 11,1%) o 405 milioni (420 punti base CET1), CET1 19,5% a fine 2019.

Per Finecobank, nello specifico, gli analisti di Equita ritengono che il pagamento della cedola degli AT1 (300 milioni emesso a luglio 2019 con cedola 5,875%, 200 milioni a gennaio 2018 con cedola 4,82%) sia confermata.

Nonostante l’eventuale decisione di posticipare i dividendi non fosse attesa, secondo gli analisti il vero driver per i titoli è l’effetto mercato sulle masse. “Confermiamo ‘hold’ sui titoli alla luce di una view cauta sui mercati”, fa sapere Equita.

Ftse Italia Banche negli ultimi 30 giorni

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

L’altolà di Banca d’Italia: possibili vincoli su mutui e prestiti

Tips, la piattaforma europea per i pagamenti elettronici potrebbe favorire la nascita dell’euro digitale

Compro oro sotto i riflettori, cresce rischio riciclaggio?

NEWSLETTER
Iscriviti
X