Newlat acquisisce Centrale del Latte d’Italia

A
A
A
di Stefano Fossati 31 Marzo 2020 | 13:00

Newlat ha sottoscritto un accordo vincolante per l’acquisto della partecipazione di maggioranza in Centrale del Latte d’Italia pari al 46,2%. Lo rende noto un comunicato congiunto con Finanziaria centrale del latte di Torino, che a sua volta reinvestirà in Newlat Food con una partecipazione del 5,3%. Newlat lancerà un’Opas allo stesso prezzo di acquisto di un euro e 0,33 azioni ordinarie di Newlat Food per ciascuna azione Centrale del Latte d’Italia.

Centrale del Latte d’Italia produce e commercializza circa 120 prodotti, che vanno dal latte e suoi derivati agli yogurt e alle bevande vegetali che vengono distribuiti con i marchi TappoRosso, Mukki, Tigullio e Vicenza sui territori di riferimento attraverso oltre 16mila punti vendita sia della grande distribuzione sia del commercio tradizionale. Gli azionisti venditori della quota in Centrale Latte Italia sono Finanziaria Centrale del Latte di Torino, Lavia-Società Semplice, Luigi, Marco Fausto, Carla Luzzati e Sylvia Loew.

Nell’ambito dell’operazione la capogruppo Newlat Group cederà a Newlat Food le azioni Centrale Latte d’Italia che acquisterà dai soci venditori e anche l’1,34% già detenuto allo stesso prezzo per una quota complessiva del 47,58%. Grazie alla combinazione industriale di Centrale del Latte d’Italia e Newlat Food, che controlla marchi come Polenghi e Giglio, il gruppo rappresenterà il terzo operatore italiano del settore Milk & Dairy.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X