State Street: l’inaspettata fiducia degli investitori

A
A
A
di Stefano Fossati 31 Marzo 2020 | 15:30

“La flessione dell’Investor Confidence Index (Ici) di State Street del mese di marzo è stata modesta rispetto al crollo del sentiment dei consumatori registrato la scorsa settimana. Ci aspettiamo che i dati sulla fiducia delle aziende che saranno distribuiti il primo aprile avranno un andamento simile”. E’ quanto sottolinea Michael Metcalfe, responsabile globale macro strategy di State Street Global Markets.

“La relativa resilienza della fiducia degli investitori statunitensi – continua Metcalfe – sembra far sperare che questo calo sarà di breve durata e che le misure politiche già in atto saranno sufficienti a far ripartire l’economia una volta passata la tempesta. Questo diventa ancora più evidente se si analizza la ripartizione regionale del nostro indicatore di fiducia, che evidenzia come la fiducia degli investitori dell’Asia-Pacifico sia effettivamente migliorata a marzo, quando la Cina ha mostrato i primi timidi segnali di ripresa. Tenendo questo in mente, i mercati osserveranno con attenzione agli ultimi indicatori di attività in Cina, per stabilire se faranno presagire un futuro punto di svolta per i mercati occidentali una volta che la loro tempesta sarà passata”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Fiducia degli investitori ai massimi degli ultimi due anni grazie a banche centrali e riaperture

A maggio fiducia degli investitori in aumento di 0,3 punti

A giugno fiducia degli investitori in aumento di 8,2 punti a quota 87,6

NEWSLETTER
Iscriviti
X