Impregilo protagonista di Piazza Affari, che chiude in rialzo (+0,32%)

A
A
A
di Redazione 13 Gennaio 2010 | 17:30
Piazza Affari archivia la seduta in modesto progresso (+0,32%). Rimbalzi tecnici per Tenaris +4,45% ed Impregilo +2,60%.

Piazza Affari archivia la seduta in modesto progresso con l’indice Ftse Mib a 23.658 (+0,32%). Oggi rimbalzi tecnici per Tenaris +4,45% ed Impregilo +2,60%, entrambi reduci da recenti selloff. Dopo l’aggiudicazione di nuove commesse è proseguita la rivalutazione di Ansaldo Sts +2,26%.

Banche in chiaroscuro condizionate dal profit warning lanciato dal gruppo francese SocGen che ha annunciato una ”grandinata” di svalutazioni. Hanno ceduto frazionalmente Unicredit -0,76% e Monte Paschi di Siena -0,46%. Mentre Intesa Sanpaolo chiude in frazionale rialzo (+0,95)

Sempre tra i bancari, in battuta Bpm +1,80% e Ubi +1,55%, su entrambi i titoli Deutsche Bank ha alzato il target price.

 

Dal lato dei ribassi, debole Bulgari -1,57% e il comparto assicurativo ad eccezione di Generali +0,53%. Invariata Telecom su cui Abn Amro ha ridotto la raccomandazione da Hold a Sell.

Realizzi dopo il balzo di ieri su Fon-Sai (-0,79%). Le indiscrezioni su una possibile cessione della compagnia alla francese Axa sono state smentite e comunque erano considerate anche ieri poco credibili dal mercato. Negativa anche la controllata Milano Assicurazioni. 

Per Impregilo (+2,6%) dopo la conferma che la società sta studiando le condizioni di mercato per l’eventuale quotazione in Brasile della società autostradale Primav Ecorodovias. Mentre il balzo di è dovuto principalmente a un report di Ubs che ha alzato il prezzo obiettivo a 52 dollari da 45 dollari, confermando il “buy”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X