Minibond, frenano le nuove emissioni a causa della pandemia

A
A
A
di Gianluigi Raimondi 7 Aprile 2020 | 14:30

Sono “solo” quattro le nuove emissioni di Minibond quotate di ammontare fino a 50 mln di euro in questi primi tre mesi del 2020. Arriviamo così a un totale di 335 strumenti per un controvalore di 2.249 mln di euro. Un inizio anno sottotono che riflette l’attuale situazione di incertezza dei mercati causata dal coronavirus e che potrebbe farci prevedere ancora per il secondo trimestre volumi ridotti rispetto a quelli dell’anno precedente.

Lo strumento dei minibond rimane in ogni caso una importante fonte di finanziamento complementare al credito bancario, che potrà rappresentare un’importante porta di accesso al mercato del credito per le PMI, specie in presenza di eventuali difficoltà dei canali di finanziamento tradizionali.
Le nuove emissioni di questo primo trimestre sono legate ad aziende appartenenti ai settori Automotive, Healthcare & Social work e Financial Services, per un controvalore complessivo di 29 mln di euro. Di particolare interesse il caso di Antonio Carraro, azienda italiana leader nella produzione di trattori e macchine agricole speciali che quota il suo primo minibond sul segmento ExtraMOT PRO3, per un controvalore complessivo di 12 mln di euro.

I principali trends evidenziati in questo trimestre:

  • Al 31.03.2020 i minibond hanno raggiunto quota 335, per un controvalore complessivo pari a 2.249 mln di euro.
  • Di queste, risultano ancora in essere al 31.03.2020 168 emissioni, per un controvalore di 1.183 mln (considerati i rimborsi di capitale già avvenuti). Segnaliamo che nel restante arco del 2020 sono in scadenza 27 emissioni, per un controvalore all’origine di 217 mln.
  • Le nuove emissioni del trimestre sono diminuite rispetto a quelle del precedente (4 contro 18) e anche l’ammontare risulta inferiore (36 mln contro 61).
  • Rispetto a quanto registrato al 31 dicembre 2019, resta tuttavia stabile sia il taglio medio, che al 31.03.2020 risulta pari a 6,67 mlne sia la cedola media, al 5,00%.

L’identikit aggiornato del minibond è il seguente:

  • Taglio medio 6,67 mln di euro
  • Scadenza media: 4,9 anni
  • Struttura del rimborso: 47% bullet / 53% con piano di ammortamento
  • Cedola media annua: 5,00%
  • Fatturato medio emittente:  86,7 mln di euro.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Investimenti, ecco perchè il mercato azionario non teme la variante Delta

Bce, Lagarde: “E’ ancora necessario ‘schermare’ l’economia”

Il 2021 potrebbe essere l’inizio della fine di una crisi senza precedenti

NEWSLETTER
Iscriviti
X