Spectrum Markets, la crescita non si ferma

A
A
A
di Stefano Fossati 7 Aprile 2020 | 13:30

Spectrum Markets supera nuovamente i propri record e aumenta i volume di trading per il sesto mese consecutivo. In marzo sono stati scambiati 26,6 milioni di certificati, una quota che rappresenta un incremento del 28% rispetto al mese precedente.

La quota di scambi oltre l’orario tradizionale (ovvero tra le 17:30 e le 9) è stata del 42%, in aumento di 2 punti percentuali su febbraio 2020. Nel dettaglio, i volumi degli scambi in marzo si sono così suddivisi: il 90% del totale è attribuibile ai certificati sugli indici (85,6% a febbraio 2020), il 7% a quelli sulle valute (il 6,8% a febbraio) e il rimanente 3% agli strumenti sulle materie prime (7,5% a gennaio).

L’indice tedesco Dax si conferma al primo posto tra i sottostanti che hanno registrato maggiori scambi con una percentuale del 23%, seguito dal Nasdaq (22%) e dall’Omx di Stoccolma (16%). Anche in marzo, tutti i 20 sottostanti sono stati scambiati.

Spectrum Markets è il mercato pan-europeo per i certificati pensato per gli investitori individuali. Dal suo lancio, i prodotti sono disponibili nei seguenti dieci paesi: Germania, Francia, Italia, Spagna, Svezia, Norvegia, Paesi Bassi, Irlanda, Finlandia e Belgio.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Road to ITForum: con Vontobel i certificati non avranno più segreti

Certificati: IG amplia la gamma dei Turbo24 con nuovi sottostanti

ITForum, certificati Turbo per implementare strategie di trading e copertura

NEWSLETTER
Iscriviti
X