Bce, confermato l’1%

A
A
A
Avatar di Redazione 14 Gennaio 2010 | 14:30
La banca centrale europea ha lasciato invariato lo status quo della politica monetaria europea. Gli economisti prospettano un aumento all’1,5% per la fine dell’anno.

La conferma definitiva è giunta. Come prospettato dal consensu degli analisti e dalle attese del mercato, La Bce ha confermato i tassi di riferimento al livello dell’1%.

A termine del consiglio mensile di politica monetaria, l’istituto centrale di Francoforte ha mantenuto il costo del denaro sull’attuale livello, minimo record raggiunto a maggio del 2009 con un taglio di un quarto di punto percentuale. Il tasso è valido all’interno dei sedici paesi Uem.

Restano invariati anche i tassi di depositi e previsti overnight, rispettivamente allo 0,25% e all’1,75%.

La settimana scorsa la piena unanimità tra gli economisti aveva già preventivato che lo status quo della politica monetaria europea sarebbe stata mantenuta. Alcune previsioni stimano un rialzo dei libelli del costo del denaro a quota 1,5% per la fine dell’anno.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X