Trimestrali, S&P 500 con multipli eccessivi nonostante la pandemia

A
A
A
di Gianluigi Raimondi 23 Aprile 2020 | 10:00

Wall Street, oltre che con il Coronavirus, deve fare i conti con la cosiddetta earning season, la stagione delle trimestrali. E’ ancora presto per fare un bilancio, tuttavia Bloomberg riporta un calo del 22% per il 20% di aziende che hanno finora pubblicato i risultati. Tanto fare qualche esempio più recente, Coca Cola ha battuto le stime, ma ha annullato la guidance e riportato un calo del 25% del fatturato da inizio aprile.

Il crollo delle aspettative sugli utili dell’S&P 500 nel 2020 e il contestuale rimbalzo dell’azionario – fa notare Giuseppe Sersale, Strategist di Anthilia Capital Partners Sgr – hanno causato la curiosa circostanza che i multipli dell’indice, calcolati sugli utili attesi, hanno superato i livelli già gonfiati di fine 2019, superando di un bel pezzo quota 20 volte le stime“.

S&P 500 vs stime degli utili sull’S&P 500

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Investimenti, ecco perchè il mercato azionario non teme la variante Delta

Bce, Lagarde: “E’ ancora necessario ‘schermare’ l’economia”

Il 2021 potrebbe essere l’inizio della fine di una crisi senza precedenti

NEWSLETTER
Iscriviti
X