Eni rialza la testa in attesa della trimestrale. I target tecnici del titolo

A
A
A
di Gianluigi Raimondi 23 Aprile 2020 | 17:00

Eni, in attesa dei risultati del primo trimestre in calendario domani, prova a rimbalzare dopo il test a 8 euro del supporto dinamico ascendente di breve termine, livello inferiore del canale rialzista intrapreso dal titolo dopo il minimo (storico) a 6,26 euro di metà marzo. Cruciale, per il proseguimento del recupero, sarò dal punto di vista tecnico l’incrocio al rialzo della media mobile a 21 sedute al momento passante per quota 8,85.

I prossimi obiettivi tecnici di Eni

Dal punto di vista operativo, una volta eventualmente messo alle spalle l’ostacolo a 8,85, i successivi target sono individuabili in area 10,15/10,20 euro prima, dove passa una resistenza statica di breve peirodo, e poi a quota 11,55, dove transita invece una resistenza statica di medio-lungo periodo. Stop loss, fondamentale, da posizionare a 8 euro.

Da rilevare inoltre che Eni al momento vanta poi un rendimento del dividendo del 9,35%.

Il trend di Eni nel breve-medio termine

Il trend di Eni nel lungo periodo

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati, Euro/dollaro in cerca di una direzione in attesa della Fed

Mercati: Fib, Dax ed Euro Stoxx 50 future ancora in una fase laterale

Forex: l’Euro temporeggia in attesa della Fed

NEWSLETTER
Iscriviti
X