Ftse Mib incastrato in un trading range. Le azioni sotto la lente

A
A
A
di Pietro Di Lorenzo 4 Maggio 2020 | 08:45

Il FtseMib ha disegnato una candela Long Black che rimangiato buona parte del rialzo di mercoledì scorso. L’indice riprende la via del rialzo (dopo due settimane negative consecutive) ma rimane “imbrigliato nella laleralità”. Da 25 sedute il Ftse Mib galleggia n 2.000 punti con i prezzi che si muovono  fra 16.300 e 18.300 punti

L’indice italiano chiude (per la prima volta nel 2020) un mese in positivo: +3.75%. Il bilancio del primo quadrimestre dell’ anno è comunque in profondo rosso: -24.74%.

Solo 3 titoli dei 40 del  FtseMib da inizio anno sono in positivo: Diasorin +34,58% Nexi +11,67% Recordati +5,59%. I titoli che hanno sofferto di più sono: Bper Banca -49,77% Saipem -46,26% Mediobanca   -46,12% Unicredit -46,01% Banco Bpm -45,09%.

L’andamento dei mercati nelle prossime settimane sarà legato all’evoluzione dell’epidemia a seguito della riapertura delle attività. Molto dipenderà da come si muoverà la curva dei contagi a seguito della riprese di una parziale socialità!
Operativamente dopo aver liquidato la posizione su Unicredit (in questo articolo viene illustrata la Ratio del trade) deteniamo il 100% della liquidità in quanto riteniamo che, mai come in questa fase, “Cash Is King”.

Tra i titoli interessanti per in ottica di breve termine segnaliamo:

Italgas fornisce un interessante segnale rialzista superando di slancio la resistenza psicologica dei 5 euro. Possibile un ulteriore allungo verso la chiusra del gap a 5.52 euro.

Ci attendiamo grande volatilità su Ferrari in attesa delle presentazione degli analisti di lunedì. La fuoriuscita dei prezzi dal triangolo in cui è inserito da mesi, innescherà una violenta accelerazione dei prezzi.

Teniamo nel mirino anche Campari attesa martedì alla prova dei risultati. Il titolo disegna un interessante cup with handle: il completamento del pattern (con il superamento di 7.2 euro) fornirà un rilevante segnale rialzista.

Ubi Banca è il titolo bancario che mostra maggior forza relativa: i prezzi testano il bordo superiore del rettangolo che li ingabbia da 46 sedute fra area 2.15 e 2.65 euro. La fuoriuscita dei prezzi da questo box, potrebbe innescare un violento movimento direzionale.

Inwit mostra timidi segnali di reazione dopo il recente sell off. Il superamento di area 9.7 euro potrebbe innescare un repentino rimbalzo.

A cura di Pietro di Lorenzo, www.sostrader.it

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Borse internazionali: il punto tecnico della settima di Aldrovandi

Forex: l’Euro “scava” sotto ai minimi

Mercati: il Fib resta nel canale rialzista, Dax ed Euro Stoxx 50 future no

NEWSLETTER
Iscriviti
X