Raccomandazioni di Borsa: i Buy di oggi da A2a a Wiit

A
A
A
di Gianluigi Raimondi 12 Maggio 2020 | 11:00

Fidentiis giudica buy:

A2a con prezzo obiettivo di 1,40-1,60 euro (i sindaci della città e i team di gestione di Aim Vicenza e Agsm Verona si sono incontrati ieri per discutere della partnership industriale con A2a), Brembo con obiettivo di 8,50-9,50 euro dopo i risultati del primo trimestre, Cerved con fair value di 7,50-8,50 euro (trimestrale in calendario oggi), DoValue con target price di 9-10 euro (oggi i risultati del primo quarter), Intesa Sanpaolo con target di 2,50-2,70 euro (esposti alla Consob in relazione all’offerta a Ubi Banca), Piaggio con obiettivo di 2,60-2,80 euro (ripresa delle attività in India), Prysmian con fair value di 23-24 euro (oggi la trimestrale) e Telecom Italia con obiettivo di 0,95-1,00 euro dopo la trimestrale diffusa da Vodafone.

Banca Akros valuta buy:

A2a con target di 1,60 euro, Fiera Milano con obiettivo di 6,20 euro (oggi la trimestrale), IndelB con fair value di 18 euro dopo i risultati trimestrali, Iren con target di 2,70 euro (oggi la trimestrale) e Leonardo con fair value di 8,50 euro, ridotto però dai precedenti 11,70 dopo la trimestrale.

Giudizio inoltre accumulate per Banca Ifis con target di 13 euro (oggi la trimestrale), Brembo con fair value di 8,50 euro, tagliato però dai precedenti 9 euro, Cnh Industrial con obiettivo di 7,50 euro in scia ai dati sulla vendita di trattori in Nord America, FinecoBank con fair value di 11 euro dopo la trimestrale, Inwit con obiettivo di 10,30 euro dopo i risultati del primo trimestre e Prysmian con target di 21 euro.

Banca Imi assegna un buy a:

Ascopiave con target di 4,10 euro dopo la trimestrale, Banca Ifis con obiettivo di 14,60 euro, De’ Longhi con fair value di 16,80 euro (oggi la trimestrale), Eni con fair value di 11,20 euro (emessi nuovi bond), Guala Closures con obiettivo di 9,80 euro (oggi la trimestrale), illimity con target di 12,20 euro dopo la trimestrale, Iren con fair value di 3,40 euro (oggi la trimestrale), Prysmian con fair value di 9,50 euro (il 13 maggio la trimestrale) e Wiit con obiettivo di 100,50 euro dopo la trimestrale.

Giudizio add inoltre per Enav con target di 6,10 euro nonostante i dati del traffico di rotta ad aprile diffusi da Eurocontrol e Prysmian con obiettivo di 18 euro.

Equita assegna un buy a:

A2a con fair value di 1,75 euro (il piano di aggregazione fra AIM Vicenza e Agam Verona dovrebbe essere presentato alle forze politiche questa settimana), Banco Bpm con target price di 1,80 euro, ridotto però del 5% dopo l’aggiornamento delle stime in scia ai risultati del primo trimestre, doValue con prezzo obiettivo di 10 euro (secondo indiscrezioni stampa, nel Ddl di maggio potrebbero essere previste sospensioni delle procedure esecutive e delle aste immobiliari per sei mesi), Fiera Milano con target di 5,25 euro e Italian Exhibition Group con obiettivi rispettivamente a 5,25 euro e 4,80 euro (secondo il presidente di BolognaFiere, l’attività fieristica tradizionale rimarrà ferma almeno fino all’autunno ma si sta già lavorando sulle idee per la ripartenza, inoltre i governatori dell`Emilia-Romagna, Lombardia e del Veneto hanno scritto al Governo per chiedere le necessarie misure a supporto del settore), Garofalo Health Care con obiettivo di 5,55 euro (l’ad Maria Laura Garofalo conferma la strategia di M&A e fornisce un update sulla situazione nelle RSA del gruppo), Leonardo con fair value di 9,50 euro (ottenuta Initial Certification dal Ministero della Difesa italiano per il veivolo di addestramento M-345) e Telecom Italia e Inwit con target rispettivi di 0,47 euro e 10,60 euro (Vodafone pronta al lancio di un’offerta Fixed-Wireless in circa in 2mila comuni italiani non ancora serviti dalla banda ultralarga entro fine anno).

Mediobanca valuta outperform:

Banca Farmafactoring con prezzo obiettivo di 6,80 euro dopo la trimestrale, Credem con target price di 5,10 euro (entro la fine dell’estate la possibile data per la chiusura della transazione con CR Cento), Exor con fair value di 86 euro dopo la trimestrale di PartnerRe, Interpump Group con target di 28,80 euro dopo la trimestrale, Leonardo con obiettivo di 9,50 euro anche in questo caso dopo la trimestrale, Maire Tecnimont con fair value di 2,70 euro (nuovo importante contratto in Egitto) e Unieuro con target di 8,80 euro (risultati in linea con le stime).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Raccomandazioni di Borsa: I Buy di oggi da Azimut a Piaggio

Raccomandazioni di Borsa: i Buy di oggi degli analisti da Atlantia a Unipol

Raccomandazioni di Borsa: i Buy odierni degli analisti da A2a a Stellantis

NEWSLETTER
Iscriviti
X