Usa, il peggior anno dal ’46

A
A
A
di Redazione 29 Gennaio 2010 | 14:00
Il pil Usa nel 2009 è sceso del 2,4% rispetto all’anno precedente, ma nell’ultimo trimestre l’economia è cresciuta oltre le stime.

Il 2009 è stato un anno difficile per l’economia americana e le ripercussioni si sono realizzate appieno sul Prodotto interno lordo dell’unione di stati.

L’economia americana, infatti, chiude il peggior anno mai registrato dal 1946, con una contrazione del pil del 2,4% sull’anno precedente, sebbene l’ultimo trimestre del 2009 mostri segni di ripresa robusti.

Il sistema statunitense, secondo i dati diffusi dal dipartimento del commercio, in un solo quarter ha messo a segno un tasso di crescita del 5,7% sul precedente trimestre, una performance decisamente superiore alle stime del mercato, che si aspettava una crescita di circa il 4,5% nell’ultimo quarter.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Etf: al via il primo prodotto sul Bitcoin negli Usa

Mercati, Usa: conti bancari sotto esame Irs. L’alternativa Bitcoin

Top 10 Bluerating: Wells Fargo AM si prende gli Usa

NEWSLETTER
Iscriviti
X