Il mercato sconta i bancari italiani

A
A
A
di Francesco Lavecchia 27 Maggio 2020 | 08:54

Il mercato è troppo severo con le banche italiane. Da inizio febbraio, Intesa Sanpaolo, Mediobanca e Unicredit (gli istituti coperti dalla ricerca di Morningstar) hanno registrato in Borsa perdite comprese tra il 45% e il 55% e ora sono scambiate a tassi di sconto elevati rispetto al fair value. Ma, dicono gli analisti di Morningstar, gli attuali corsi azionari non valutano adeguatamente i risultati dell’ultimo trimestre e le prospettive di crescita future delle tre banche italiane.

Intesa, crescita media degli utili del 5%

I numeri di Intesa Sanpaolo nel primo trimestre del 2020 indicano un aumento dell’utile netto del 10% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno anche grazie al forte contributo del segmento del trading alla crescita dei ricavi (+12%) e al calo del 3% dei costi operativi. “Il management della banca torinese ha annunciato l’intenzione di distribuire il 75% degli utili del 2020, il 70% di quelli del 2021 e di pagare la cedola del 2019 ancora in sospeso in seguito alle indicazioni dell’organo di vigilanza della Bce. Oltre alla volontà di proseguire con il piano di fusione con Ubi Banca. Queste dichiarazioni sono segnali di forza che l’istituto di credito dà al mercato, ma avremmo preferito che Intesa si concentrasse sull’operazione di M&A in modo da risparmiare liquidità che potrebbe tornare utile in futuro”, dice Johann Scholtz, analista azionario di Morningstar.

“A favore della banca gioca il basso aumento dei crediti deteriorati nel primo trimestre, ma nonostante il management ostenti fiducia sullo stato di salute delle imprese italiane, migliore rispetto a quello del 2008, e sulle misure a sostegno dell’economie da parte del Governo italiano è lecito aspettarsi un aumento dei prestiti insoluti. Sulla base delle nostre previsioni per i prossimi cinque anni, che indicano una crescita media degli utili per azione del 5%, stimiamo un fair value pari a 2,10 euro” (report aggiornato al 7 maggio 2020).

A cura di Morningstar

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Federpromm, nuova convenzione legale per gli associati

Come ti trasformo da bancario in consulente

Vaccini: bancari sì, consulenti no. Federpromm non ci sta

NEWSLETTER
Iscriviti
X