Hedge, boom a +20% nel 2009

A
A
A
di Giacomo Berdini 5 Febbraio 2010 | 13:00
Il mercato degli hedge nell’ultimo quarter del 2009 ha registrato un modesto rialzo (+2,7%), ma è cresciuto del 20% nell’anno e il 2010 sarà un anno impegnativo.

L’ultimo quarter del 2009 ha mostrato una buona performance dei fondi hedge.
L’indice composito Hfri, infatti, registra un rialzo del 2,7% nel trimestre e del 20% su base annuale.
Ad annunciare la notizia è Fitch Ratings Fund, all’interno del report “Hedge Funds Quarterly – Q1 2010”, sottolineando peraltro l’afflusso di nuovo denaro all’interno del settore.

Se preso nel suo complesso, il 2009 ha registrato la migliore performance degli hedge fund nel corso dell’ultimo decennio, ma il comparto sta vivendo dei cambiamenti radicali nel suo business model e nel campo delle relazioni con gli investitori.

Fitch Rating Fund ha osservato come l’anno trascorso sia stato dominato da un posizionamento macroeconomico “top-down”, mentre le posizioni “bottom up” sono rimaste ai margini, in attesa di un quadro macro più chiaro e di condizioni di mercato maggiormente dettate dai fondamentali.
All’interno di questo contesto, le strategie individuali di maggior successo sono state quelle degli arbitraggi di bond convertibili che hanno guadagnato sia sul fronte equity che su quello del credito, seguite dall’azionario dei mercati emergenti e del credito “distressed”, quest’ultimo avvantaggiato dagli spread sul credito corporate stabilmente in discesa.

Olivier Fines, Associate Director di EMEA Fund and Asset Manager Rating di Fitch ha commentato: “In generale i manager degli hedge fund concordano che il 2010 probabilmente si rivelerà più impegnativo”, rivela, “La maggior parte degli evidenti benefici dei massicci pacchetti di stimolo (liquidità e domanda sostenuta) è probabilmente già stata realizzata, il rischio sovrano sta salendo, il polso dell’economia e la redditività di alcuni settori sono ancora deboli e vari segmenti di mercato sono ancora soggetti a potenziale rischio di default. Per questi motivi, un ritorno all’analisi fondamentale potrebbe essere sul tavolo per il 2010”.

Fines sottolinea inoltre che i fondi di fondi hedge hanno sofferto più degli hedge single-manager per via dei riscatti di molti clienti da investimenti alternativi nel 2008, e questo è proseguito nel 2009.
Al momento, con il 2010 al suo principio, non è chiaro se i fondi di fondi hedge possano riprendersi.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Brexit: accordo tra Ue e Gran Bretagna può far rimbalzare la sterlina

Creval in rialzo a Piazza Affari, assemblea per rinnovo Cda si avvicina

Risparmio gestito: fondi hedge italiani non sono così speculativi

NEWSLETTER
Iscriviti
X