Banche, il Cems raccomanda di non pagare i dividendi per tutto il 2020

A
A
A
di Gianluigi Raimondi 9 Giugno 2020 | 09:29

L’indice Ftse Italia Banche segna un rialzo a un mese del +27% circa, contro il +14% circa dell’indice generale Ftse Italia All Shares. Il gap potrebbe però essere presto ridotto (a scapito del settore bancario) dopo che Consiglio generale del Comitato Europeo per il rischio sistemico (CEMS), organo di supervisione della Bce, ha deciso di integrare le precedenti iniziative intraprese da BCE, EBA ed EIOPA emettendo una nuova raccomandazione sulla restrizione al pagamento dei dividendi fino al primo gennaio 2021.

La raccomandazione del CERS si applica a banche, imprese di investimento e assicurazioni e raccomanda la sospensione dei dividendi, riacquisto di azioni proprie e pagamento delle remunerazioni variabile, mentre non include il pagamento delle cedole degli AT1, che non sono quindi a rischio dal punto di vista regolamentare.

La decisione del CERS aumenta quindi i rischi sul pagamento della seconda tranche di dividendo da parte di Generali (3% dividend yield) e su quello di Unipol (5.7%).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati, assicurazioni europee: ecco le top picks di JP Morgan

Generali si affaccia sul dossier di CF Assicurazioni

Assicurazioni nel mirino del fisco, inchiesta a Milano

NEWSLETTER
Iscriviti
X