Blümke (Ethenea): franco svizzero e dollaro continueranno a rafforzarsi

A
A
A
di Stefano Fossati 16 Giugno 2020 | 17:30

“Dato che la crisi attuale non è finita e siamo in presenza di una recessione, riteniamo che il recupero dei corsi azionari sia ancora fragile e potrà stabilizzarsi soltanto nei prossimi mesi. Per trovare un rapporto rischio/rendimento interessante, meglio puntare su obbligazioni societarie, valute estere e oro”. È il parere di Michael Blümke, portfolio manager del fondo Ethna-Aktiv di Ethenea.

“La ripresa di tutte le attività economiche globali avverrà più rapidamente di quanto fosse pensabile solo poche settimane fa”, prosegue Blümke. “Tuttavia, attenzione all’euforia, poiché i dati sulla crescita non torneranno facilmente ai livelli pre-crisi. A nostro avviso, è errato presumere che dopo questo tipo di shock vedremo un‘inversione nei licenziamenti, un ritorno delle aziende ai loro livelli di investimento abituali o che i consumatori riprendano a fare acquisti in sicurezza entro pochi mesi o trimestri. Piuttosto, crediamo che si tratterà di un processo più a lungo termine. Le misure di politica monetaria e fiscale non saranno in grado di risolvere i problemi di solvibilità di un gran numero di società colpite. Di conseguenza, prevediamo un forte aumento delle insolvenze societarie nei prossimi mesi, nonché una crescita del risparmio anziché del tasso di consumo”.

Michael Blümke

A livello geopolitico, “la tensione tra Cina e Usa non è destinata a scemare. Ci saranno sempre fasi di escalation tra le due superpotenze economiche, come quella che stiamo vivendo attualmente. Data l’imminente campagna elettorale degli Stati Uniti, probabilmente vedremo crescere ulteriormente la tensione. Per entrambi gli schieramenti politici degli Stati Uniti, la Repubblica popolare cinese è un conveniente spauracchio, un buon modo per distogliere l’attenzione dai problemi politici interni. Mentre la graduale de-globalizzazione che ne deriva sta già assumendo forme concrete, ogni ulteriore escalation del conflitto porterà a una maggiore volatilità dei mercati a breve termine e sarà dannosa per la crescita globale a lungo termine. A nostro avviso, la vera perdente in questa situazione continuerà a essere l’economia europea, schiacciata tra Usa e Cina”.

“La nostra filosofia di investimento non è cambiata durante questa crisi”, spiega il gestore della scuderia Ethenea. “Manteniamo un posizionamento difensivo e non prevediamo di passare a una costruzione di portafoglio più offensiva. Dopotutto, anche un portafoglio più difensivo può essere in grado di sfruttare le opportunità che si presentano. Nella situazione attuale, questo significa semplicemente che, all’interno del fondo Ethna-Aktiv non stiamo necessariamente cercando opportunità sull’azionario, dove siamo sottopesati, con il 20% circa del portafoglio. Il nostro approccio di gestione attivo e flessibile ci consente di allocare le risorse del fondo nelle asset class che riteniamo più interessanti in termini di rapporto rischio/rendimento e, dato che la crisi attuale non è finita e siamo in presenza di una recessione, pensiamo che queste siano i corporate bond, le valute e l’oro”.

“In particolare, per quanto riguarda le valute, finora le nostre posizioni in dollari Usa e franchi svizzeri hanno contribuito positivamente alla performance del fondo”, conclude Blümke. “La forza costante di entrambe le valute, nonostante i massicci interventi della Banca Nazionale Svizzera e la politica monetaria ultra accomodante della Federal Reserve americana, sostiene l’opinione che i tassi di cambio continueranno a salire. A lungo termine, continuiamo quindi ad aspettarci un franco svizzero forte e un ulteriore crescita del dollaro Usa”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Forex: dollaro in cerca di conferme

Mercati, Euro/dollaro in cerca di una direzione in attesa della Fed

Forex: l’Euro temporeggia in attesa della Fed

NEWSLETTER
Iscriviti
X