Gvs debutta sull’Mta di Borsa Italiana, titolo a +20%

A
A
A
di Stefano Fossati 19 Giugno 2020 | 11:45

Gvs – tra i leader mondiali nella fornitura di soluzioni filtranti per applicazioni nei settori Healthcare & Life Sciences, Energy & Mobility e Health & Safety – debutta oggi sull’Mta di Borsa Italiana. Si tratta della prima quotazione dell’anno sul mercato principale di Borsa Italiana che porta a 242 il numero di società attualmente quotate su Mta. Ad oggi è la seconda Ipo in Europa per ammontare raccolto, pari a 570,5 milioni di euro, comprensivi dei proventi derivanti dall’integrale esercizio dell’opzione greenshoe, e con un flottante pari al 40%. La capitalizzazione di mercato al prezzo di Ipo è pari a 1.426 milioni di euro. Poco dopo le 11, il titolo guadagna poco meno del 20%.

borsa italianaGvs ha svolto un ruolo fondamentale durante l’emergenza Covid-19. La società bolognese, con forte vocazione all’innovazione e all’internazionalizzazione, ha risposto al forte incremento della domanda di filtri medicali e maschere di protezione, aprendo nuove linee produttive e garantendo la fornitura di materiali sanitari essenziali per fronteggiare l’emergenza. Attraverso la quotazione, la società potrà consolidare il proprio posizionamento competitivo sui mercati globali e proseguire il suo percorso di crescita.

Goldman Sachs International e Mediobanca hanno agito in qualità di joint global coordinators e joint bookrunners, Mediobanca anche in qualità di Sponsor. Lazard ha agito in qualità di advisor finanziario della Società e Alirahealth in qualità di independent strategic advisor. White & Case è consulente legale della società, Clifford Chance consulente legale dei joint global coordinators e joint bookrunners. La società incaricata della revisione legale dei conti di Gvs è PricewaterhouseCoopers. Image Building ha agito in qualità di advisor per la comunicazione.

“Oggi, con l’ingresso in Borsa, si aggiunge un altro importante tassello nel nostro progetto di crescita, che rappresenta il riconoscimento di solide fondamenta costruite con impegno e passione in 40 anni di attività”, spiega Massimo Scagliarini, Amministratore Delegato di Gvs. “Il nostro team di oltre 2.400 persone in tutto il mondo, che interpreta a pieno i valori di Gvs, ci ha permesso di raggiungere questo risultato. Gvs ha forti radici italiane e opera a livello globale con 20 sedi e 14 impianti di produzione. Siamo orgogliosi che la comunità finanziaria abbia apprezzato il nostro modello di business. La quotazione in Borsa è il punto di partenza di una nuova fase e siamo pronti ad affrontare le nuove sfide che ci attendono”.

“Una realtà industriale italiana, innovativa, competitiva sui mercati globali incontra l’apprezzamento di investitori nazionali e internazionali e arricchisce da oggi il nostro listino principale”, commenta Barbara Lunghi, Head of Primary Markets di Borsa Italiana. “Siamo lieti di dare il benvenuto in Borsa Italiana a Gvs che ha visto premiato dai mercati il proprio coraggio, con una domanda complessiva che, al prezzo di offerta, ha superato 6 volte il quantitativo di azioni offerto. Questa operazione rappresenta la prima nuova quotazione dell’anno sul Mercato Telematico, ci auguriamo che il successo di Gvs incoraggi altre eccellenze imprenditoriali italiane ad utilizzare il mercato dei capitali”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Raccomandazioni di Borsa, i Buy di oggi da A2a a Sogefi

Rottura UniCredit-Mps: il day after degli analisti

Raccomandazioni di Borsa: i Buy di oggi da Anima Holding a Wiit

NEWSLETTER
Iscriviti
X