Amundi amplia la propria gamma Sri con una nuova classe azionaria Usa quotata in Borsa Italiana

A
A
A
di Stefano Fossati 23 Giugno 2020 | 13:30

Amundi annuncia l’ampliamento della propria gamma di Etf Sri (investimenti socialmente responsabili) con la quotazione in Borsa Italiana dell’Amundi Index Msci Usa Sri Ucits Etf DR – Hedged EUR. Con spese corrent dello 0,20%, si tratta della classe di Etf Hedged (coperto) EUR più competitiva nel mercato europeo che replica l’indice Msci Usa Sri.

Gli investitori sono sempre più attenti agli aspetti Esg nelle loro decisioni di allocazione del portafoglio e c’è un crescente interesse per le soluzioni di investimento responsabili “pronte all’uso”, che riducono anche il livello di tracking error.

In tale contesto, l’Amundi Index Msci Usa Sri Ucits Etf DR – Hedged EUR offre agli investitori in euro una soluzione di investimento altamente sostenibile nell’universo azionario statunitense. Basato su una rigorosa metodologia Sri, questo Etf combina un approccio best in class con uno screening negativo sistematico.

Questo lancio amplia la gamma Sri di Amundi Etf disponibile in Borsa Italiana, che include già quattro Etf azionari esposti agli indici Msci Emerging Markets Sri, Msci Europe Sri, Msci Usa Sri e Msci World Sri e tre Etf a reddito fisso che replicano indici Sri su corporate bond Euro e Usa.

“Questa nuova quotazione dimostra il nostro impegno nel soddisfare la crescente domanda degli investitori di soluzioni passive Esg, a prezzi competitivi”, commenta Vincenzo Sagone, Head of Amundi Etf, Indexing and Smart Beta Sales per l’Italia. “Fornisce agli investitori in euro uno strumento semplice e trasparente per ottenere l’esposizione al mercato azionario statunitense nella forma più rigorosa di selezione Esg”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Etf, da Amundi un nuovo prodotto obbligazionario sul clima

Asset allocation: investire nel lusso globale

Amundi, siglato l’accordo quadro per l’acquisizione di Lyxor

NEWSLETTER
Iscriviti
X