Petrolio Brent, presto un test cruciale a 45 dollari

A
A
A
Avatar di Gianluigi Raimondi 6 Luglio 2020 | 17:00

Finchè la resistenza statica di medio termine in area 45 dollari per barile non verrà oltrepassata il petrolio Brent continuerà a muoversi in trading range, come avviene da inizio giugno. Il supporto dinamico, limite inferiore del canale rialzista nel quale il greggio del Mare del Nord è inserito da metà maggio e al momento coincidente con il passaggio della media mobile a 41,35 dollari per barile, potrebbe però in caso di tenuta, agevolare l’uscita del suddetto movimento laterale.

I prossimi obiettivi tecnici del petrolio Brent

Dal punto di vista operativo, al rialzo e dollaro e mercato permettendo, una volta eventualmente oltrepssato l’ostacolo a quota 45, i prossimi target del petrolio Brent diventerebbero in prima battuta a 48,35 dollari per barile e, successivamente, a ridosso dei 50 dollari. Attenzione però: è cruciale posizionare uno stop loss (oppure uno stop and reverse) a 41,35 dollari al di sotto della quale si profilerebbe un ulteriore ritracciamento delle quotazioni.

Gli Etc sul Brent a Piazza Affari

A Piazza Affari al rialzo sul Brent sono disponibili i seguenti Etc: Wisdomtree Brent CrudeWisdomtree Brent Oil EtcWisdomtree Brent Oil 3x Leverage Daily EtpWisdomtree Brent 1mth Oil Securities e al ribasso Wisdomtree 1x Daily Short Brent Crude.      G.R.

Il trend del petrolio Brent nel medio termine

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Volatilità: a Wall Street presto tornerà nella media

Mercati, Fib ed Euro Stoxx 50 in trading range, Dax in recupero

Borse internazionali: il punto tecnico settimanale

NEWSLETTER
Iscriviti
X