La stagionalità del biotech americano

A
A
A
di Gianluigi Raimondi 10 Luglio 2020 | 10:00

Da un’analisi di sui prodotti tematici di First Trust è emerso un aspetto interessante riguardante il settore biotech americano: la sua stagionalità. Nel dettaglio, durante la prima metà dell’anno, in media, le società che si occupano di biotech in Usa tendono a fare ricerca e spermentazioni sulle nuove cure e vaccini, mentre nella seconda metà dell’anno, periodo in cui si concentrano anche le principali conferenze del settore, le società tendono ad annunciare i risultati dei sei mesi precedenti creando dunque un pattern stagionale negli utili.

Questo pattern è osservabile nella performance del First Trust Nyse Arca Biotechnology Etf (Fbt), versione UCITS dell’Etf Fbt americano L’Etf Fbt traccia le 30 società del biotech americano più grandi equipesandole all’interno del portafoglio; l’indice sottostante è il Nyse Arca Biotech che invece esiste dagli anni ‘90 e presenta questo elemento nella slide sottostante.

Dal ‘93 allo scorso anno, nella presentazione disponibile qui, a pagina 16 si illustra nel dettaglio come nella seconda metà dell’anno l’indice tenda a bettere l’S&P 500 e abbia una performance positiva nel 70% dei casi, evidenziando la stagionalita’ di questo settore:

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Investimenti, i cinque trend nel settore biotech

Asset allocation: biotech pronto a ripartire

Investimenti: Biotech, quando la scienza si scontra con i mercati

NEWSLETTER
Iscriviti
X