Crescita degli utili, la view di NN Investment Partners

A
A
A
di Gianluigi Raimondi 17 Luglio 2020 | 14:30

Affinché si realizzi una crescita del 28% del prezzo degli utili delle azioni Usa nei prossimi 18 mesi, è importante che non insorgano ostacoli sulla strada della ripresa che potrebbero appiattire la seconda parte della “V” o trasformarla in una “W”, secondo di NN Investment Partners, di seguito spiegata nel dettaglio da Patrick Moonen, strategist della società.

I numeri delle trimestrali che iniziano questa settimana saranno senza dubbio deludenti. Le aziende statunitensi dovrebbero registrare un calo del 44% degli utili e per le aziende dell’Eurozona il calo arriverebbe fino al 75%, con la maggior parte dei settori ciclici dell’Eurozona che registrano una perdita assoluta. Ciò pone l’asticella delle aspettative sulle aziende molto in basso, ponendo così le basi per una sorpresa positiva degli utili in questo trimestre.

Il secondo trimestre sarà il punto più basso dell’attuale ciclo degli utili, dato che le economie stanno gradualmente eliminando i lockdown e l’attività si sta riprendendo. Inoltre, il sentiment sugli utili è notevolmente migliorato e attualmente vediamo tanti upgrade quanti sono i downgrade sulle aspettative di crescita dei guadagni per i prossimi 12 mesi. Negli Stati Uniti e nei mercati emergenti, le aspettative positive sono addirittura superiori a quelle negative.

Questo miglioramento è ancora più evidente per i settori ciclici che per quelli difensivi, cosa relativamente insolita nelle settimane precedenti la stagione di riferimento ed è legata alla serie di dati macro migliori del previsto pubblicati nell’ultimo mese circa. Questa forza macro sembra aver convinto gli investitori a diventare meno negativi nelle loro stime. Sarà interessante sentire se le aziende condividono questo ottimismo nelle loro previsioni”.

NN IP è neutrale sulle azioni globali e preferisce l’Eurozona agli Stati Uniti. Nel reddito fisso, punta di più sull’Eurozona e nell’investment grade statunitense mentre è neutrale sulle materie prime.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Asset allocation, green bond: nel 2022 l’Europa farà la parte del Leone

NN IP, in direzione del cambiamento

Goldman Sachs acquista NN Investment Partners per 1,6 mld di euro

NEWSLETTER
Iscriviti
X