Ftse Mib alle prese con un “hanging man”

A
A
A
di Pietro Di Lorenzo 20 Luglio 2020 | 08:45

Il FtseMib ha disegnato una candela hanging man che tocca i massimi dal 9 marzo. L’indice archivia così la terza settimana positiva consecutiva consolidando sopra il livello psicologico dei 20.000 e riducendo il rosso da inizio anno (-13.13%) grazie a una serie di eventi che abbiamo analizzato in questo articolo.

Prosegue il rally anche a Wall Street, dove sorprende soprattutto l’andamento del Nasdaq che per più di 40 giorni  non ha mai avuto due sessioni consecutive al ribasso. I mercati Usa saranno interessanti da una nuova tornata di trimestrali. In particolare martedì seguiremo i numeri di Coca-Cola, Covivio, Lockheed Martin, Novartis, Philip Morris International, Texas Instruments, United Airlines Holdings. Mercoledì: Glaxosmithkline, Microsoft, Monrif, Nasdaq, Netgear, Tesla e Whirlpool. Giovedì: Expedia, Intel, Mattel, Stmicroelectronics, Tata Motors e Twitter. Infine venerdì: American Express, Bb Biotech, Goodyear e Honeywell International

Tra i titoli interessanti  in ottica di breve termine segnaliamo:

Ci attendiamo volatilità su Ubi Banca dopo il ritocco dell’offerta di Intesa Sanpaolo che mette sul piatto altri 652 milioni di euro. Ora il controvalore monetario complessivo dell’Offerta è pari a 4,12 miliardi, di cui 3,47 miliardi quanto al corrispettivo in azioni e 652.242.533 euro in denaro.

Enel prosegue l’up trend che ha generato un apprezzamento del 46% nelle ultime 9 settimane. I prezzi si riportano a contatto con la resistenza chiave in area 8.5 euro. Una chiusura superiore a questo livello, fornirà un solido segnale di continuazione rialzista.

Leonardo prosegue il rally apprezzandosi del 13.92% nelle ultime cinque sedute. Attendiamo un rapido pull back che ci consenta di individuare un punto di ingresso a più basso rischio.

Fra le small cap: le preferite dal nostro RI (Reccomendation Index) sono: Brunello Cucinelli, Hera e Piaggio.

Monitorando i movimenti delle mani forti scopriamo che nel corso degli ultimi cinque giorni le variazioni più rilevanti sono su Ima su cui crescono le posizioni short del 45.7%.

A cura di www.sostrader.it

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati, tempi duri per l’euro dopo e parole della Fed

Mercati: Fib alla finestra, Dax ed Euro Stoxx 50 future in cerca di un supporto

Fib, Dax ed Euro Stoxx 50: oggi il rollover sul contratto di settembre

NEWSLETTER
Iscriviti
X