BCE: prestiti bancari in calo (-2,7%)

A
A
A
Avatar di Redazione 25 Febbraio 2010 | 10:15
Nel mese di gennaio crescita al rallentatore per gli aggregati monetari dell’Eurozona. Così indica la BCE nel suo report mensile. In particolare nel mese di gennaio peggiora l’offerta di credito bancario alle imprese dell’Eurozona.

Nel mese di gennaio crescita al rallentatore per gli aggregati monetari dell’Eurozona. Così indica la BCE nel suo report mensile. In particolare nel mese di gennaio peggiora l’offerta di credito bancario alle imprese dell’Eurozona.
Infatti i prestiti bancari alle imprese hanno registrato una contrazione pari al -2,7% (-2,2% nel mese di gennaio). Tradotto in cifre i prestiti si sono ridotti di 13 miliardi di euro rispetto al mese precedente.

 

Nel dettaglio i prestiti fino a 12 mesi sono risultati pari a -13,2% (-13,6% a dicembre), quelli 12 mesi fino a 5 anni hanno registrato una flessione pari a -3% (-1,4% nel mese precedente). Quelli oltre 5 anni si confermano in crescita +3,2% ma in frenata rispetto al mese precedente quando erano saliti del 3,9%.M3 che segna un progresso pari a +0,1% su base annua. 

 

Nel mese di gennaio, i prestiti bancarie alla famiglie dell’Eurozona sono saliti dell’1,6% su base annua (+1,3 nel mese precedente). Tradotto in cifre l’ammontare dei prestiti e’ salito di 22 miliardi a 4.961 miliardi di euro. E’ quanto emerge dal rapporto mensile della Bce. Hanno girato in negativo i prestiti al consumo: -0,3% (da zero del mese precedente); +1,8% i mutui (+1,5% a dicembre), +1,8% gli altri prestiti (+1,5% nel mese precedente). 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X