Ftse Mib, test cruciale sul supporto dinamico ascendente di medio termine

A
A
A
di Fabio Pioli 21 Agosto 2020 | 09:15

Se vediamo che il future sull’indice Ftse Mib è congestionato da 57 giorni di Borsa aperta tra 20.500 e 19.000 punti circa sappiamo anche che per la regola del 90-10 (90% del tempo viene speso in laterale, 10% in trend) quando i prezzi cominceranno ad “andare”, ci saranno sei giorni di Borsa circa di trend. Un’altra cosa che sappiamo è che i supporti, come si vede da Figura 1, sono proprio su prezzi attuali.

Figura 1. Future FtseMib – grafico giornaliero

Per questo motivo la linea di supporto tracciata è molto importante: rappresenterà una tenuta del trend positivo giornaliero in atto ovvero, se rotta, un’inizio di trend ribassista.

Concentrandoci sui singoli titoli notiamo che Azimut, che, parimenti a tutti i titoli del Ftse Mib ha rimbalzato, si trova già ora sotto la sua trend line di supporto (Figura 2).

Figura 2. Azimu – grafico giornaliero

E’ per questo motivo che il suo trend può considerarsi già negativo, con chiari indizi di short. Quanto detto sopra non vale per Interpump Group che ha un grafico giornaliero in salita. Ma per quanto riguarda il settimanale? Ecco che assistiamo a come su tale time-frame le resistenze siano veramente prossime, ossia a 30,30 euro (Figura 3).

Figura 3. Interpump Group – grafico settimanale

Un po’ poco per scommettere su un rialzo ma sufficiente per non mettersi contro trend ossia al ribasso.

A cura di Fabio Pioli, trader, analista finanziario e Fondatore di CFI (www.cfionline.it)

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati: Fib, Dax ed Euro Stoxx 50 future al test della media mobile

Mercati: Fib, Dax ed Euro Stoxx 50 in stand-by

Mercati: Ftse Mib ancora di fronte a un bivio cruciale

NEWSLETTER
Iscriviti
X