Jim Rogers: “Mercati sostenuti dal debito, il prossimo crollo sarà il peggiore di sempre”

A
A
A
di Stefano Fossati 21 Agosto 2020 | 12:30

Il prossimo crollo finanziario potrebbe essere anche peggiore di quello che abbiamo visto quest’anno. E’ la previsione di Jim Rogers, presidente di Rogers Holdings nonché co fondatore del Quantum Fund di George Soros. Lo riporta il sito Commodities Trading.

“Questo è stato certamente il peggiore della mia vita, abbiamo avuto un enorme rally perché i governi di tutto il mondo hanno stampato e speso quantità incredibili di denaro, ma questo significa solamente che la prossima volta sarà ancora peggio“, spiega Rogers. “Sebbene lo stimolo monetario possa aver fornito sollievo a breve termine ai mercati finanziari, l’enorme quantità di debito creato di conseguenza avrà implicazioni negative per l’economia a lungo termine”.

Rogers sottolinea che “il rally delle piazze azionarie iniziato a marzo è stato in gran parte dovuto all’accumulo di debito dovuto al quantitative easing. Sei mesi fa gli Stati Uniti erano la più grande nazione debitrice nella storia del mondo. Nessuno è mai stato così indebitato. Da allora gli Stati Uniti hanno aumentato il proprio debito di altri trilioni, e, se mi dai qualche trilione di dollari, ti mostrerò un momento molto, molto bello”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Dove dirigere gli investimenti in vista dell’aumento dell’inflazione

Cribari (BlueStar): “C’è il rischio di una crisi di fiducia sul debito”

I governi controlleranno il debito grazie a politiche fiscali e monetarie

NEWSLETTER
Iscriviti
X