Piccolo Madoff svizzero fa 5 milioni di buco

A
A
A
Avatar di Giacomo Berdini 4 Marzo 2010 | 10:15
Un amministratore indipendente elvetico, investendo in maniera azzardata i soldi di circa quaranta persone fra parenti e amici, ha scavato in 9 anni d’attività una voragine di 5 milioni di franchi, ora è sotto processo dal tribunale.

Nonostante il signor Bernard Madoff sia dietro le sbarre e il signor Ponzi (di cui si è celebrato l’anniversario di nascita ieri) sia morto nel 1949, le loro gesta riecheggiano per il mondo, ricco di imitatori e piccoli Madoff che spuntano qua e là facendo parlare di sé.

Questa volta la truffa ha colpito la vicina Confederazione elvetica, dove un amministratore patrimoniale ha provocato un “buco” che si stima sia compreso tra i 4 e i 5 milioni di franchi svizzeri, equivalenti a circa 2,7-3,4 milioni di euro.

La voragine è stata aperta attraverso investimenti azzardati utilizzando il denaro di amici e parenti, per un totale di circa quaranta vittime.
Nicolas Koschevnikov, il giudice incaricato di esaminare il caso, non ha esitato a definire l’amministratore indipendente operativo dal 2000 “piccolo Madoff”, per il fatto d’aver garantito ai clienti interessi del 7-8%, almeno agli inizi.

Dal 2005 i rovesci si sono susseguiti in una lunga serie, che l’ha “indotto a retribuire i primi clienti con il denaro degli ultimi arrivati”, ha precisato il giudice.
Dopodiché, fra il 2005 e il 2009, quando ha cessato le attività in seguito alle querele sporte contro di lui, l’amministratore ha creato un vuoto attualmente stimato a 4-5 milioni di franchi.
L’accusa a suo carico è di truffa, falsificazione di documento, appropriazione indebita e amministrazione infedele; proprio un degno allievo di Bernie.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Erano complici di Madoff: condannati cinque ex dipendenti del finanziere americano

Il trustee di Madoff contro UBS

Gossip, Madoff, ora tocca ai figli e al fratello

NEWSLETTER
Iscriviti
X