Lvmh, tornano le ipotesi di revisione dell’offerta per Tiffany

A
A
A
di Gianluigi Raimondi 27 Agosto 2020 | 10:30

Il management di Tiffany ha confermato la proroga del termine per completare l’operazione con Lvmh al 24 novembre. Nel dettaglio, l’accordo di fusione infatti prevedeva già la possibilità per entrambe le parti di prorogare il termine dell’operazione di tre mesi se tutte le condizioni di completamento del deal fossero state soddisfatte o rinunciate, con l’eccezione di quelle relative al ricevimento delle autorizzazioni regolamentari e all’assenza di vincoli legali.

In particolare, l’operazione rimane soggetta all’autorizzazione della Commissione Europea, delle autorità per il commercio in Giappone e Taiwan e dell`autorità per la concorrenza in Messico. Tuttavia, nello stesso documento Tiffany specifica anche che Lvmh `si riserva il diritto di contestare l`estensione del termine.

Secondo Cnbc, Lvmh prevede di presentare una notifica formale alla Commissione Europea all’inizio della prossima settimana. Un’indiscrezione che ha sollevato di nuovo l’ipotesi che Lvmh punti a ottenere una riduzione del prezzo concordato.

L’offerta su Tiffany era stata lanciata in ottobre al prezzo di 135 dollari.

“L’acquisizione di Tiffany ha una forte rilevanza strategica per Lvmh in termini di maggiore esposizione al segmento Hard Luxury, in particolare ai gioielli, e al mercato statunitense, e restiamo dell’idea che alla fine una revisione del prezzo sia più probabile di una totale cancellazione del deal” avvertono gli analisti di Equita, che assegnano a Lvmh un giudizio buy con target price di 440 euro.

Nella valutazione, specificano da equita, include già un contributo leggermente diluitivo dell’operazione (-2%, contro un impatto neutro previsto al momento dell’annuncio), incorporando anche per Tiffany l’impatto della pandemia.

“Stimiamo che ogni revisione del prezzo di 10 dollari valga circa lo 0,5% della valutazione per Lvmh. Azioni a 27x 2021 P/E e 23,6x 2022 P/E, contro il settore a 31,5x e 23,5x rispettivamente” concludono gli analisti della Sim milanese.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Usa, le nuove tariffe sulle importazioni di cognac impattano su Campari e Lvmh

Le aziende di successo nell’era del Covid, da PayPal a Taiwan Semiconductor

Lvmh-Tiffany: sì alla fusione e anche a prezzo di saldo

NEWSLETTER
Iscriviti
X