Vita da trader – Gli anti-fighetti

A
A
A
Avatar di Redazione 5 Marzo 2010 | 12:00
Il trader è l’unico lavoro finanziario dove chi porta la cravatta è fuori dal coro..

C’è una cosa che adoro della mia vita da trader. Il fatto di non dovermi impiccare a una cravatta. Per carità, trovo che questo indumento sia molto elegante, e mi piace molto spesso indossarlo. Ma quando lo decido io. Una cosa che mi fa ridere del mondo finanziario in genere, è la morbosa ricerca della formalità ad ogni costo, aspetto che molto spesso rende il tutto paradossalmente ridicolo e inelegante.

Avete mai osservato tutti quei panzoni che se ne vanno in giro ad agosto in giacca e camicia a maniche lunghe? A me fa riderissimo vederli parlare con clienti altolocati mentre sgocciolano sudore dalla fronte, pezzano all’inverosimile ed emanano tanto odore di “umanità”. Dico io, non sarebbe meglio una comoda polo? Evidentemente no. Un esercito di rimbambiti che ha deciso di dare l’altolà al buon senso, più che al sudore, come recita un famoso spot. Oppure tutti quei menagerini da strapazzo che si credono tutti alla stregua di Buffet, ma che nella realtà possiedono un estro pari a quello di un panino alla mortadella. 

Il problema è che non possono farci nulla. Sono degli schiavi del sistema, dei formalismi, di tutte quelle baracconate da finta borghesia-bene che tanto piacciono alle riviste patinate. Io li guardo, dal mio angolino spoglio. E sorrido.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Vita da trader – Tutte le allodole dell’EcoFin

Cosa c’è dietro il crollo di Wall Street

Vita da trader – Grecia e affini

NEWSLETTER
Iscriviti
X