Argentina, bitcoin bene rifugio contro la crisi

A
A
A
di Stefano Fossati 31 Agosto 2020 | 16:30

Un recente sondaggio effettuato da Paxful, marketplace che consente la compravendita P2P di bitcoin, rivela che in Argentina il 73% degli intervistati vede nel bitcoin e nelle criptovalute in generale gli strumenti di risparmio più efficaci. Lo riferisce The Cryptonomist.

In base ai risultati del sondaggio, condotto da Cripto 247 per conto di Paxful, nel luglio 2020 su un campione di 1.113 intervistati, gli argentini sono maggiormente disposti ad avventurarsi in nuove forme di investimento, proprio per la necessità di proteggere il valore dei propri risparmi finanziari in un momento in cui il Paese sta attraversando l’ennesima grave crisi finanziaria.

Il 73,4% dei partecipanti, ovvero quasi tre su quattro, ritiene addirittura che, nell’attuale scenario economico, le criptovalute siano il modo più efficace per salvare e proteggere i propri fondi.

Su un totale di 1.113 risposte, il 69,5% degli intervistati ha dichiarato di aver già investito almeno una volta in criptovalute, ed il 42,7% ha dichiarato di averlo fatto come riparo dal deprezzamento della valuta locale dovuto all’inflazione.

Addirittura più di due su tre, ovvero il 67,8%, ha dichiarato di ritenere gli investimenti in criptovalute decisamente sicuri. Infine il 30,5% degli intervistati ha dichiarato di non aver ancora investito in valuta digitale, soprattutto a causa di una mancanza di comprensione del suo funzionamento ed utilizzo (24,2%), o di mancanza di fondi per investire (12,8%), o di paura della nuova valuta sconosciuta (7,7%).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X