Hera prova a invertire al rialzo la rotta a Piazza Affari

A
A
A
di Gianluigi Raimondi 3 Settembre 2020 | 16:00

Hera ha oltrepassato di slancio le medie mobili a 21 e 50 sedute, al momento coincidenti a 3,28 euro in scia al rimors che la multiutility guidata da Stefano Venier sarebbe tra gli interessati all’acquisizione dei clienti energy di Soenergy, società con sede a Ferrara operante nella vendita di energia elettrica e gas, con oltre 70mila clienti tra retail e business. Un movimento che a Piazza Affari ha spinto i corsi del titolo a testare a quota 3,36 l’importante trendline discendente che dalla prima metà metà di giugno ne blocca le vellità rialziste.

I prossimi target tecnici di Hera

Dal punto di vista operativo, al rialzo i prossimi obiettivi di Hera sono individuabili a 3,45 euro in prima battuta e, dopo un’auspicabile fase laterale di consolidamento di breve termine che consenta agli indicatori di non entrare in territorio di ipercomprato, in area 3,55/3,65 euro. Attenzione però: è essenziale posizionare uno stop loss a quota 3,28.

Da rilevare, ultimo ma non certo per importanza, che al livello attuale hera vanta anche un rendimento del dividendo prossimo a 3%.      G.R.

Il trend di Hera a Piazza Affari nel medio termine

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Enel tenta un rimbalzo da supporto statico. I prossimi target

Tenaris richiude il gap aperto lo scorso marzo. I prossimi target

Piaggio al test della resistenza statica di lungo termine

NEWSLETTER
Iscriviti
X