Erg colloca un green bond da 500 milioni di euro

A
A
A
di Stefano Fossati 7 Settembre 2020 | 13:00

Erg ha completato il collocamento di un secondo prestito obbligazionario da 500 milioni di euro della durata di 7 anni a tasso fisso, emesso nell’ambito del Programma Euro Medium Term Notes (Emtn) da 2 miliardi di euro. L’emissione ha assunto la forma del green bond; la società prevede di destinarne circa il 50% al rifinanziamento di progetti eolici e solari recentemente entrati a far parte del portafoglio del Gruppo Erg e il restante 50% circa al finanziamento di nuovi progetti da fonte eolica in sviluppo e costruzione nel Regno Unito e in altri paesi europei.

Il prestito obbligazionario è rivolto esclusivamente a investitori istituzionali dell’Euromercato. L’emissione ha avuto ampio successo, ricevendo richieste pari a 6 volte l’ammontare delle obbligazioni offerte; significativa la partecipazione di investitori green e sostenibili.

Le obbligazioni, che hanno un taglio unitario minimo di 100mila euro, pagano una cedola lorda annua al tasso fisso dello 0,5% e sono state collocate a un prezzo di emissione pari al 99,208% del valore nominale. La data di regolamento è stata fissata per il giorno 11 settembre: da questa data le obbligazioni saranno quotate presso il mercato regolamentato della Borsa di Lussemburgo. È previsto che Fitch Ratings attribuisca all’emissione un rating pari a BBB-.

“L’emissione di questo secondo green bond conferma la nostra strategia di finanziamento attraverso strumenti green e sostenibili coerenti con il nostro modello di sviluppo. Il successo di questa ulteriore emissione obbligazionaria testimonia ancora una volta la grande fiducia degli investitori verso Erg”, commenta Luca Bettonte, Amministratore Delegato di Erg.

L’operazione di collocamento è stata curata da Bnp Paribas, Crédit Agricole Corporate and Investment Bank, Goldman Sachs, Mediobanca – Banca di Credito Finanziario e UniCredit in qualità di Joint Bookrunner. Bnp Paribas e Crédit Agricole Corporate and Investment Bank hanno agito anche in qualità di Green Structuring Advisor. Erg è stata assistita dallo Studio Legale Clifford Chance, mentre i Bookrunners sono stati assistiti dallo Studio Legale Allen & Overy. Vigeo Eiris, in qualità di advisor indipendente, ha emesso la Second Party Opinion circa la conformità del Green Bond Framework di Erg ai Green Bond Principles.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati, utility: le azioni delle rinnovabili su cui puntare secondo Equita

Mercati, Erg entra nell’S&P Global Clean Energy Index

Utility, eolico: Cingolani vuole dimezzare i tempi autorizzativi

NEWSLETTER
Iscriviti
X