Atlantia verso la quotazione di Aspi (senza Cdp). E punta a una concessione in Virginia

A
A
A
Avatar di Stefano Fossati 16 Settembre 2020 | 10:30

Atlantia è pronta a sfidare il governo deliberando il collocamento in Borsa di una newco alla quale farebbe capo l’88% di Autostrade per l’Italia. La decisione, se formalizzata, potrebbe portare alla rottura dei negoziati con Cassa Depositi e Prestiti sul riassetto azionario della concessionaria autostradale.

Secondo quanto riferiscono due fonti, il gruppo che fa capo alla famiglia Benetton ha istituito la newco e potrebbe deciderne la quotazione già la prossima settimana, tramite un consiglio di amministrazione straordinario. La mossa costringerebbe la società pubblica a operare sul mercato per prendere il controllo di Autostrade.

Dal governo, per il momento, nessuna presa di posizione, on il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Paola De Micheli che non ha voluto rilasciare dichiarazioni in merito. Ma intanto sulla questione Aspi si registra l’intervento del nuovo presidente dell’Art (Autorità di regolazione dei trasporti), Nicola Zaccheo, secondo il quale quella dell`accordo governo-Cdp è la strada giusta, augurandosi però che la presentza dello Stato sia temporanea.

Nel frattempo il baricentro degli investimenti di Atlantia si sposta nel Nord America attraverso la controllata spagnola Abertis, che è stata ammessa, insieme con Globalvia e Roadis, nella fase finale della gara per l’acquisto della Elizabeth River Tunnels Toll Road in Virginia (Usa), messa in vendita dal fondo australiano Macquarie e dalla società di costruzioni svedese Skanska. Lo riferisce il giornale iberico El Economista, aggiungendo che l’importo dell’operazione sarebbe di circa 1,7 miliardi di euro.

Le raccomandazioni degli analisti su Atlantia

Oggi Equita assegna ad Atlantia un giudizio hold con target price di 15 euro, per Mediobanca vale un neutral con prezzo obiettivo di 18,10 euro e per Fidentiis è hold con target di 15-16 euro.

Il quadro tecnico di Atlantia

Atlantia appare graficamente incastrato iun aun tranding range da inizio aprile. Un movimento con baricentro di oscillazione dei corsi a Petrolio, l’Aie downgrada di nuovo la domanda stimata per il 202014,25 euro, limite superiore (resistenza) a quota 16 e limite superiore (supporto) in area 13.

Il trend di Altantia nel medio termine

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Atlantia lancia Opas da 16,34 miliardi su Abertis e vola in borsa

Atlantia lancia Opas su Abertis, nasce leader mondiale delle infrastrutture di trasporto

Abertis aumenta la partecipazione in A4 Holding

NEWSLETTER
Iscriviti
X