Fila, il Covid si abbatte sui conti e sulle attese. L’analisi di Market Insight

A
A
A
di Gianluigi Raimondi 21 Settembre 2020 | 10:30

Per Fila crollano i principali indicatori economici di metà 2020, fortemente penalizzati dagli effetti del Covid-19 a livello mondiale. I ricavi consolidati sono diminuiti a 307,6 milioni (-12,3%), risentendo in particolare della contrazione dei prodotti scuola e ufficio, e la marginalità operativa scende al 15% (16,6% nel giugno 2019), mentre l’utile netto è crollato a 9,5 milioni dai 22 milioni di un anno prima. Nel contempo i debiti netti salgono a 611,3 milioni dai 498,2 milioni di fine 2019. Il management si attende un moderato miglioramento nel prosieguo dell’anno e, nonostante l’atteso calo di giro d’affari e margini, afferma che “il Covid-19 ha solo rallentato ma non cambiato i piani e la strategia di sviluppo”. Ecco di seguito l’analisi fondamentale su Fila di Market Insight.

 

Il modello di business di Fila

Nata a Firenze nel 1920, Fila (Fabbrica Italiana Lapis e Affini) produce e commercializza prodotti per l’espressione creativa, realizzando articoli per colorare, disegnare, modellare, scrivere e dipingere, quali pastelli in legno, pastelli a cera, paste da modellare, gessetti, colori ad olio, acrilico, acquerello, tempera e carta, sia per le belle arti che per la scuola ed il tempo libero. Ad oggi, la società, presente in oltre 150 paesi in cinque continenti, è attiva con 22 stabilimenti produttivi (due dei quali in Italia) e 35 filiali nel mondo.

Il business è suddiviso nelle linee School & Office, Fine Arts, Hobby & Digital (belle arti) e in via residuale Industrial.

Fila presenta un portafoglio di oltre 25 brand iconici, rappresentativi dei marchi più prestigiosi legati alla scuola, all’arte e all’espressione creativa tra i quali Giotto, Tratto, Das, Didò, Pongo, Lyra, Doms, Maimeri, Daler-Rowney, Canson, Princeton, Strathmore ed Arches.

Clicca qui per continuare a leggere l’analisi fondametale su Fila di Market Insight.

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati, bond: tutte le nuove emissioni all’insegna del green

Certificati, Facebook: recupero possibile dopo lo scivolone

Mercati: i nuovi bond corporate e governativi della settimana sotto la lente

NEWSLETTER
Iscriviti
X