Blue Financial Communication, il Cda approva il bilancio consolidato al 30 giugno

A
A
A
Avatar di Stefano Fossati 22 Settembre 2020 | 13:30

Il Consiglio di Amministrazione di Blue Financial Communication (conosciuta anche come BFC Media), società quotata su Aim Italia della Borsa di Milano, riunitosi in data odierna e presieduto da Denis Masetti, ha approvato il bilancio e la relazione semestrale della capogruppo e i dati consolidati al 30 giugno 2020.

Principali risultati

I ricavi consolidati hanno raggiunto 4,94 milioni di Euro che, dedotte le partite infragruppo, si attestano a 4,56 milioni di euro, +11 % rispetto allo stesso periodo dell’esercizio precedente. L’Ebitda cresce a 714.938 euro (16,1% dei ricavi ) e l’utile prima delle tasse è di 255.496 euro.

Da notare che nel periodo BFC Media non ha fatto ricorso ad ammortizzatori sociali e non sono compresi eventuali vantaggi legati ad agevolazioni quali il tax credit, che potranno essere definiti e inseriti nel risultato di esercizio solo a fine anno.

Struttura societaria

BFC Media oggi controlla direttamente le seguenti società:

Attività svolta nel 2020

L’anno 2020 ha visto il consolidamento e la crescita delle varie aree di attività del gruppo BFC Media in linea con gli obiettivi del piano quinquennale presentato al mercato.

L’impatto del Covid-19 ha avuto ripercussioni soprattutto nel settore degli eventi, costringendo di fatto alla sospensione di tutti quelli fisici. Questa situazione negativa è stata compensata con il lancio di nuovi servizi:
• IT Forum Online Week, un evento multimediale in diretta streaming con oltre 5.000 iscritti;
• acquisto del canale 259 del digitale terrestre;
• lancio di Bike, il canale dedicato alla smart mobility: avvio delle trasmissioni 24 ore su 24 sul canale 259 del digitale terrestre;
• lancio del magazine Bike, dedicato alla smart mobility;
• accordo con Sportitalia per la diffusione di Bike sul digitale terrestre al canale 60;
• acquisto del canale del digitale terrestre 260 e prossimo lancio della programmazione di BFC;
• lancio della collana BFC Books;
• realizzazione del progetto tecnico per Infinity Space Telescopy con l’Università di Bologna;
• presentazione al Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali (Mipaaf) dell’offerta per la partecipazione al bando per le riprese delle corse ippiche negli ippodromi;
• costituzione di Equos srl e aumento di capitale che è stato sottoscritto dalle più importanti istituzioni del mondo ippico: ippodromi, associazioni, allevatori, allenatori, proprietari;
• acquisizione del ramo d’azienda da Ippica & Stampa;
• restyling grafico e rilancio in edicola dei trisettimanali Trotto & Turf, dedicato al mondo del cavallo, e Bet, focalizzato sul betting degli eventi sportivi;
• acquisizione del sito Mondoturf;
• riorganizzazione del database Ippica.biz e lancio del nuovo sito Equos.it;
• riprese televisive per Equos: Equos Day Stories a Roma, Merano, Torino, Varese e Cesena;
• apertura nuovi uffici a Milano, per dar spazio all’importante crescita della società.
I valori totali contengono le partite infragruppo.

BFC Media in sintesi oggi

• 4 sedi: Milano (2), Londra, Hong Kong;
• 60 giornalisti;
• 6 Magazine: Forbes, Bluerating, Private, Asset, Cosmo e Bike;
• trisettimanali: Trotto & Turf, dedicato al mondo del cavallo e degli sport ippici;
Bet dedicato al settore del betting sugli eventi sportivi;
• 8 siti web verticali (fra qui il presente Finanzaoperativa.com) con oltre due milioni di visitatori unici e oltre 5 milioni di pagine mensili;
• 280.000 iscritti ai siti e 24 newsletter settimanali;
• 250.000 follower nei vari social network;
• 32 format BFC video con oltre 1.000 produzioni originali per i canali Sky, Tivu Sat e BFC Video;
• 3 canali televisivi: BFC, Bike e Equos;
• 28 eventi di grande successo come l‘IT Forum Week Online;
• oltre 100 corsi di formazione online.

Il fatturato del primo semestre è diversificato e originato da oltre 400 clienti attivi così distribuiti: per il 55% da pubblicità e vendita copie dei magazine, per il 25% dalla componente digital, per il 10% da eventi e formazione e per il restante 10% dal nascente settore video. Da segnalare inoltre che la società non riceve alcun contributo pubblico e nel periodo non ha effettuato licenziamenti, non è ricorsa a contributi straordinari e cassa integrazione, proseguendo a pieno ritmo i progetti di crescita programmati

Situazione finanziaria consolidata al 30 giugno 2020

Le disponibilità liquide delle società del gruppo al 30 giugno sono di oltre 500 mila euro. Inoltre, il Decreto Liquidità ha consentito alle aziende di accedere al credito bancario a condizioni particolarmente favorevoli. BFC Media, BFC Space e Ite hanno presentato un totale di 4 richieste di erogazione, per complessivi 1.800.000 euro. Tutte le richieste sono state approvate sia dal Medio Credito Centrale che dalle banche erogatrici (Intesa Sanpaolo, Banca Popolare di Milano, Banca Popolare dell’Emilia Romagna). Tre di questi finanziamenti sono stati erogati tra luglio e settembre. Il quarto è previsto per le prossime settimane. Tali finanziamenti prevedono tassi agevolati e rimborso a 60 mesi con due anni di preammortamento. La liquidità così acquisita verrà investita nei progetti di crescita della casa editrice.
BFC Media vanta inoltre crediti verso clienti aumentati a euro 2.289.965.

Immobilizzazioni

Il valore complessivo delle immobilizzazioni raggiunge euro 2.116.398, tale importo è legato all’importante sviluppo delle iniziative digitali, dei software sviluppati e al lancio delle nuove iniziative, in particolare i canali televisivi e la produzione video.

Prospettive

Il primo semestre 2020 è stato caratterizzato da investimenti che vanno nella direzione della diversificazione con BIKE ed EQUOS, dallo sviluppo dei progetti multimediali audio e video, e dall’incremento delle soluzioni di comunicazione integrata, su misura delle esigenze di comunicazione del cliente.

BFC Media vuole consolidare la sua posizione di media & digital company volta a combinare le proprie iniziative con particolare attenzione al mondo digitale, con una struttura fortemente integrata e sinergica verso un target ben definito.
Il tutto con un occhio attento ai costi e confermando il piano di crescita quinquennale presentato pur con i dovuti adattamenti imposto dalle opportunità che il mercato offre.

Tale mission è stata perseguita con coerenza nel corso del 2020 ed è alla base del processo di crescita della società. Denis Masetti, Presidente e maggior azionista della società ha dichiarato: “Siamo molto soddisfatti del lavoro svolto e dei risultati che ci consentono di realizzare gli obiettivi del piano quinquennale che ci eravamo proposti al momento della quotazione. Abbiamo avviato vari progetti che garantiranno una importante crescita futura, ben diversificati, molto scalabili e orientati a target molto definiti e ricchi di opportunità nei quali ci muoviamo in posizione di leadership. Grazie ai collaboratori del Gruppo abbiamo affrontato le difficoltà del 2020 con coraggio, cauto ottimismo ed efficacia. Siamo cresciuti e ne siamo orgogliosi. Spero che il mercato azionario si accorga di quanto stiamo realizzando e adegui la nostra capitalizzazione. Puntiamo a raggiungere il valore di almeno 3 euro per azione che ritengo sia il minimo per un gruppo delle nostre dimensioni, con i nostri risultati sempre stabili, in utile, in crescita e con forte liquidità”.

Investor Relations Manager

Il Consiglio di Amministrazione di BFC Media ha nominato Alessandro Mauro Rossi quale Investor Relations Manager, così come previsto dagli aggiornamenti del Regolamento Emittenti Aim Italia, confermandogli l’incarico che ricopre dal 2015, anno della quotazione della società.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Bfc Media: nel 2020 ricavi totali per 11 mln di euro in aumento del 40%

Bfc Media, il nuovo Cosmo 15

Notarify (partecipata Bfc Media), la campagna è in overfunding

NEWSLETTER
Iscriviti
X